Regioni

Al via la quarta campagna contro le opere edilize abusive. Risorse ai Comuni per ‘cancellarle’

E’ stata avviata la quarta campagna per la concessione di contributi ai Comuni per la demolizione delle opere abusive. L’iniziativa conferma la volontà del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) di contrastare l’abusivismo edilizio, passo propedeutico e indispensabile per la riqualificazione del territorio, in collaborazione con gli Enti locali.
Fino alle 12 del 2 giugno è attiva la piattaforma online, utilizzata già per le precedenti campagne, attraverso la quale i Comuni potranno presentare domanda registrandosi alla pagina web https://fondodemolizioni.mit.gov.it. Le risorse stanziate per le operazioni di demolizione ammontano complessivamente a 11 milioni di euro per il 2022. Come previsto dal Decreto interministeriale n. 254 del 23 giugno 2020, che disciplina i criteri per la loro ripartizione, i contributi riguardano interventi ancora da eseguire e sono concessi a copertura del 50% dei costi di rimozione o di demolizione delle opere o degli immobili realizzati in assenza o totale difformità dal permesso di costruire e per i quali sia stato adottato un provvedimento definitivo di rimozione o di demolizione.
Terminata la campagna, all’esito dell’istruttoria delle domande pervenute, il Ministro Enrico Giovannini firmerà il decreto di assegnazione dei fondi ai Comuni beneficiari.

Related posts

Al via i vaccini per gli over 80 nel Lazio, la prima regione a partire

Redazione Ore 12

Toscana, firmata intesa per la mobilità in piana fiorentina

Redazione Ore 12

La richiesta delle Coop sociali Emilia-Romagna: il nostro lavoro sia remunerato meglio

Redazione Ore 12