Imprese e Sindacato

Ammortizzatori sociali, parla il segretario della Uil Bombardieri: “Due pilastri, quello della solidarietà e quello assicurativo”

(Red) Dopo la proposta del Presidente della Confindustria su una pproccio condiviso alla riforma degli ammortizzator sociali, arriva la presa di posizione del leader della Uil Bombardieri: “Ci aspettiamo che la discussione sugli ammortizzatori sociali possa entrare nel vivo la prossima settimana. La riforma – ha sottolineato Bombardieri – non può essere fatta a costo zero, e perciò servono risorse adeguate, e inoltre dovrà essere fondata su due pilastri: quello solidaristico e quello assicurativo. In sostanza, gli ammortizzatori sociali dovranno coprire tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori, ma l’onere non potrà essere scaricato sulla fiscalità generale: le aziende dovranno fare la loro parte, magari anche individuando un meccanismo di bonus-malus. Infine – ha concluso il leader della Uil – bisognerà prevedere politiche attive del lavoro, dare centralità al sistema bilaterale e costruire percorsi formativi e di riqualificazione professionale”.

Related posts

L’Alfa Romeo guarda al futuro senza rinunciare alla tradizione

Redazione Ore 12

Audizione di ConfimpreseItalia alla Commissione Lavoro della Camera dei Deputati. Ecco il Documento illustrato

Redazione Ore 12

Rifiuti speciali, ogni anno l’Italia ha una produzione pari a 154 milioni di tonnellate

Redazione Ore 12