Roma Capitale

Biblioteche per Roma, c’è il nuovo Cda. Gualtieri: “Cda prestigioso”

Nominato, con ordinanza del sindaco Roberto Gualtieri, il nuovo consiglio di amministrazione del Sistema Biblioteche Centri Culturali di Roma Capitale. A farne parte sono: in qualità di presidente, Giovanni Solimine, uno dei massimi esperti di biblioteconomia in Italia e già professore di Biblioteconomia alla Sapienza Università di Roma, e, in qualità di consiglieri, Chiara Faggiolani, professoressa di Biblioteconomia alla Sapienza, Melania Mazzucco, scrittrice, Massimo Pedroni, attore e scrittore, e infine Gabriele Pedullà, professore di Letteratura Italiana all’università Roma Tre. Il mandato del nuovo Cda di Biblioteche di Roma corrisponderà in termini di durata a quello dell’Assemblea Capitolina e i consiglieri rivestiranno l’incarico a titolo gratuito.

L’Istituzione Biblioteche di Roma con la nomina del nuovo Cda esce dal commissariamento – ha dichiarato l’assessore alla Cultura di Roma Capitale, Miguel Gotor – Tengo anzitutto a ringraziare, per il lavoro svolto fin qui, Vittorio Bo, che con generosità ha guidato l’ente in questo periodo di transizione e voglio poi fare un augurio ai componenti del nuovo Consiglio di Amministrazione, i cui profili sono di notevole spessore e di grande esperienza. Ciascuno di loro ha competenze specifiche che permetteranno loro di lavorare al meglio al fine di arricchire l’offerta culturale della rete bibliotecaria capitolina, con l’obiettivo di ampliare i servizi bibliotecari e integrarli attraverso la realizzazione di nuovi presidi territoriali”, ha concluso.

Poi il Sindaco Gualtieri: “ “Competenza e professionalità sono stati i criteri che ci hanno guidato nella nomina del Cda dell’Istituzione Biblioteche di Roma, che adesso torna finalmente a poter guardare con fiducia al futuro“Ringrazio Vittorio Bo per averci aiutato a gestire una fase delicata come quella del commissariamento e che ci ha accompagnato fino all’ordinanza di oggi. Le biblioteche di Roma – ha proseguito il primo cittadino – guidate da un Presidente come Giovanni Solimine e da un Cda tanto prestigioso, sono centrali per il nostro disegno di rilancio culturale della città, come dimostrano gli investimenti per riqualificare decine di sedi e per aprirne di nuove. Con i libri e le tante iniziative delle nostre biblioteche – ha concluso – vogliamo garantire un servizio quanto più diffuso, potenziandolo come tutta la rete di presidi culturali della Capitale”.

Related posts

Sistema Turistico, approvata la nuova legge di riforma del comparto

Redazione Ore 12

Cittadino egiziano gravemente indiziato del reato di rapina aggravata arrestato a Roma dalla Polizia di Stato

Redazione Ore 12

Regione Lazio: l’Anac archivia i procedimenti su servizi sanitari

Redazione Ore 12