Primo piano

Cartelle fiscali, lo stralcio farà felici 2,5mln di italiani

Circa 2,5 milioni di soggetti potranno beneficiare del mini condono inserito nel decreto Sostegni che consente lo stralcio delle cartelle fiscali fino a 5mila euro (per chi ha un reddito inferiore a 30 mila euro), affidate all’agente della riscossione dal 2000 al 2010. È la stima contenuta nella relazione tecnica del decreto che è stato bollinato dalla Ragioneria dello Stato ed è atteso in Gazzetta ufficiale. La relazione prende in considerazione un campione di circa 3 milioni di soggetti (codici fiscali) con debiti iscritti a ruolo che rientrano nella fascia di reddito fino a 30 mila euro, stimando in circa l’83% il numero di soggetti che potranno beneficiare della norma rispetto alla platea complessiva di soggetti con debiti di importo fino a 5.000 euro affidati dal 2000 al 2010, ovvero 2,49 milioni. Il costo dell’operazione è valutato in 534,5 milioni di euro per l’anno 2021, 108,6 milioni di euro per l’anno 2022, 32,9 milioni di euro per l’anno 2023, 13,5 milioni di euro per l’anno 2024 e 7,5 milioni di euro per l’anno 2025, che aumentano, ai fini della compensazione degli effetti in termini di indebitamento netto e di fabbisogno, a 1,634 miliardi di euro per l’anno 2021, 197,1 milioni di euro per l’anno 2022, 99,6 milioni di euro per l’anno 2023, 41 milioni di euro per l’anno 2024 e 22,8 milioni di euro per l’anno 2025.

Related posts

Green Pass, tutto il contenuto del Dl punto per punto

Redazione Ore 12

Crollano gli ingressi nei parchi divertimenti, nell’ultimo fine settimana -50%. Le richieste dell’Associazione di Categoria al Governo

Redazione Ore 12

False aste immobiliari, sequestri e due arresti per truffa pluriaggravata e autoriciclaggio. Blitz delle Fiamme Gialle

Redazione Ore 12