Imprese e Sindacato

Decreto Sostegni Bis, contratti a termine più flessibili ma solo fino al 22 settembre

(Red) Decreto Sostegni bis sulle questioni legate al lavoro e soprattutto ai contratti, che cambia. La commissione Bilancio ha infatti approvato un subemendamento al decreto Sostegni bis. E’ stata aggiunta una scadenza, il 30 settembre 2022, alla maggiore flessibilità sulla durata dei contratti a termine introdotta due giorni fa. L’emendamento in origine aggiungeva alle causali per la proroga fino a 24 mesi anche “specifiche esigenze previste dai contratti collettivi”. E’ stato invece bocciato un altro subemendamento che poneva come limite il 31 luglio. E’ stato invece bocciato un altro subemendamento presentato da esponenti del gruppo misto e di Alternativa c’è per bloccare di fatto la maggiore flessibilità introdotta due giorni fa, ponendo come limite il 31 luglio.

Related posts

Giorgetti: “Garantisco mio impegno per apertura Salone del Mobile”

Redazione Ore 12

Sbarra (Cisl) ricevuto dal Papa. Al centro del colloquio la dignità e la sicurezza del lavoro

Redazione Ore 12

Lavoro, questa la ricetta della Uil

Redazione Ore 12