Roma Capitale

Destinato al Sociale il Padiglione 31 del Santa Maria della Pietà, sgomberato in queste ore

Il padiglione 31 del Santa Maria della Pietà, occupato dall’Associazione “Ex Lavanderia” e sgomberato in queste ore, sarà assegnato a Roma Capitale che continuerà a garantirne la funzione socio-culturale. Lo assicura l’amministrazione capitolina in una nota che spiega che è ciò che prevede il Protocollo di Intesa per l’attuazione della Centralità urbana Santa Maria della Pietà, sottoscritto nel 2018 tra Roma Capitale, Regione Lazio, ASL Roma 1, Città Metropolitana di Roma e Municipio XIV. “Il padiglione 31, una volta ceduto a Roma Capitale e verificate le condizioni di sicurezza – spiega ancora il Campidoglio – sarà gestito dal Municipio XIV e sarà messo a disposizione del territorio con una programmazione aperta ad attività con le scuole e in connessione con le politiche culturali cittadine. Anche i padiglioni 16 e 18 saranno assegnati a Roma Capitale. Al momento sono in corso le attività propedeutiche per il riutilizzo”. “Dopo lo sgombero di questa mattina, Roma Capitale garantisce che il padiglione 31 manterrà la sua vocazione socio-culturale, e che continuerà a essere un luogo pubblico, aperto a tutti. Un’area importante per i residenti della zona, che merita di essere valorizzata, in piena trasparenza e con il contributo dei cittadini” dichiara la sindaca di Roma, Virginia Raggi. “Il complesso Santa Maria della Pietà rappresenta una grande opportunità di socialità e di incontro per i cittadini. Il comprensorio dell’ex ospedale psichiatrico, inglobato nel tessuto della nostra città, si sta arricchendo di nuove funzionalità. Si tratta di fornire servizi ai cittadini attraverso la valorizzazione di un contesto prezioso per la nostra città, apportando, contemporaneamente, importanti risparmi per la collettività grazie alla collaborazione con gli altri enti pubblici” commenta l’assessora al Patrimonio e alle Politiche abitative, Valentina Vivarelli. “Circa un anno fa, presso la Sala Consiglio di Via Mattia Battistini, veniva realizzata una riunione con le organizzazioni iscritte all’Albo delle Libere Forme Associative del Municipio XIV per confrontarsi sulla funzione socio culturale del Padiglione 31 e su modelli di gestione partecipata dello stesso. Ora, tramite incontri dedicati e nelle Commissioni preposte, le realtà associative interessate alla programmazione partecipata potranno manifestare la loro disponibilità. È il momento di convogliare tutte le energie che vogliano animarlo per mettere a disposizione dei cittadini tutte le sue potenzialità” dichiara il presidente del Municipio XIV, Alfredo Campagna.

Related posts

Raggi perde un altro pezzo, lascia per il ministero della Dadone l’assessore allo Sport ed ex vicesindaco Daniele Frongia

Redazione Ore 12

Roma, operazione ‘Alto Impatto’ della Polizia di Stato al Celio ed al Casilino

Redazione Ore 12

La Storta, i Carabinieri arrestano 4 persone che avevano allestito una vera e propria piantagione di marijuana. Sequestrata anche coca e hashish

Redazione Ore 12