Roma Capitale

Disco verde in Commissione alla Regione Lazio della nuova legge su qualità del lavoro e appalti

La commissione Lavoro, formazione, politiche giovanili, pari opportunità, istruzione e diritto allo studio del Consiglio regionale ha terminato nella seduta di oggi l’esame della proposta di legge sulla qualità del lavoro negli appalti. Sono stati approvati 34 emendamenti, parte dei quali emersi dalle proposte avanzate durante le audizioni da parte dei sindacati e delle associazioni datoriali. Fra i più rilevanti quelli che riguardano il tema del dumping contrattuale, inserito all’articolo 1, le condizioni di lavoro nei cantieri, i sub-appalti. Tra le fattispecie previste dalla proposta è stata inserita anche l’acquisizione di servizi, forniture e l’esecuzione di opere e lavori. Vengono previsti, poi, elementi di premialità per gli operatori economici che effettuano interventi per migliorare la qualità e il benessere nei luoghi di lavoro. Negli appalti, inoltre, fra i criteri di aggiudicazione saranno considerati anche l’organizzazione del lavoro, la formazione per la sicurezza, l’applicazione dei contratti di lavoro. Viene infine scritta in maniera più dettagliata la norma relativa al rispetto della clausola sociale (la stabilità occupazionale in caso di cambio appalto). La proposta, prima del via libera definitivo da parte della commissione, sarà adesso esaminata dalla commissione Bilancio per il parere sulle norme finanziarie.

Related posts

Carabinieri e Polizia provinciale di Roma notificano un sequestro preventivo ad un autolavaggio a Tor Bella Monaca

Redazione Ore 12

Più notti, più sogni. 10 milioni di euro per favorire l’arrivo e la permanenza di turisti nel Lazio

Redazione Ore 12

Teatro Valle, una targa per Franca Valeri nel teatro moderno più antico d’Europa. Parte il restauro di uno dei simboli di Roma

Redazione Ore 12