Cronaca

Georadar sui campi di Novellara per cercare il corpo di Saman. Impiegati anche i cani molecolari. Caccia a tutti i componenti della famiglia della vittima

(Red) Mentre si spera che il cugino di Saman, estradato nella giornata di mercoledì dalla Francia collabori con la giustizia e diriga i ricercatori dove è stata sepolta la ragazza, nei terreni di Novellara, paese della Bassa in provincia di Reggio Emilia. Ikram Ijaz che è accusato di aver partecipato all’omicidio della giovane ed all’occultamento del cadavere è stato arrestato in Francia ed estradato immediatamente in Italia, Tutto il resto della famiglia, pdre e madre dalla ragazza compresi, sono in fuga tra Europa e Pakistan. Per tutti sono stati messi degli ordini di cattura internazionali. Gli inquirenti sperano di arrivare alla cattura dello zio della ragazza, considerato il principale responsabile dell’assassinio. Probabilmente colui che materialmente ha ucciso Saman. Sul campo l’inchiesta va avanti e anche in queste ore sono proseguite le ricerche tra le serre del corpo della giovane, che gli inquirenti ritengono sia stata seppellita nella zona. Per la prima volta è stato impiegato un elettromagnetometro (georadar) che dovrebbe permettere di superare le difficoltà nelle indagini causate dalla composizione chimica dei terreni, ostacolo al fiuto dei cani molecolari. Ai rilevamenti in mattinata era presente il sostituto procuratore Laura Galli. Dovrebbe invece arrivare in serata nel carcere di Reggio Ikram Ijaz, uno dei cugini della 18enne indagato per l’omicidio e l’occultamento del cadavere della giovane pakistana, arrestato nei giorni scorsi a Nimes e consegnato all’Italia. I Carabinieri reggiani lo hanno preso in custodia poco dopo le 12 alla frontiera di Ventimiglia, per l’immediato trasferimento nel penitenziario di via Settembrini, a disposizione della Procura della città del Tricolore.

Related posts

Carceri, Sindacato Polizia Penitenziaria: “Necessario cambio politiche”

Redazione Ore 12

Val di Susa, Consap vertice con Capo e Ministro, un intervento necessario

Redazione Ore 12

Preso in Spagna il superlatitante colombiano Hurdado Rodriguez. Operazione Fiamme Gialle-Scico-Polizia spagnola

Redazione Ore 12