Politica

Giustizia, Forza Italia, alla fine, tira un sospiro di sollievo

Tajani: “Riforma passo avanti, ma necessari cambiamenti”

(Red) La riforma della Giustizia “è un passo in avanti importante”, ma siamo convinti “che si possa correggere qualcosa in Parlamento”.
Sono le parole del coordinatore di Forza Italia, Antonio Tajani. “Penso soprattutto alle richieste fatte dai sindaci per quanto riguarda i reati legati alla pubblica amministrazione. Penso ad alcune cose che potrebbero essere fatte per rendere più agevole e più rapido ancora il processo penale”, aggiunge il numero due azzurro. A Tajani segue Gasparri, senatore di Forza Italia che è sulla stessa linea, anche se rilancia sul tema alla prossima legislatura.

Gasparri: “Centrodestra farà vera riforma quando sarà maggioranza in Parlamento”

“La vera riforma della Giustizia la farà il centrodestra quando, dopo le elezioni, avrà la maggioranza del Parlamento. Allora si porrà fine all’uso politico delle attività giudiziarie e alla politicizzazione delle toghe. Le proposte che vengono dal governo rappresentano comunque un passo in avanti. E quello che poi conta è l’umiliazione pubblica dei grillini, le cui teorie sono state sconfessate”. Analoga la posizione anche dell’altra senatrice di Forza Italia, Fiammetta Modena, che esprime però dei dubbi sull’articolato uscito dalla mediazione in Consiglio dei ministri.

Modena (FI): “Percorso in parte piano e in parte accidentato”

“Il percorso della riforma della Giustizia sarà in parte piano, in parte accidentato. Da quanto appreso il Premier, chiuso il Cdm, ha chiesto lealtà. Tutti sappiamo che il Governo Conte due è naufragato sulla Relazione alle Camere del Guardasigilli. Tutti sappiamo che le risorse del Recovery sono legate a questa riforma. Tutti sappiamo che la percezione dei cittadini verso l’amministrazione della Giustizia è pessima. Tutti sappiamo che siamo tra gli ultimi degli ultimi Paesi della Europa per i tempi dei processi. La strada è segnata. Ora in capo ai parlamentari c’è la responsabilità di concretizzare l’impegno della lealtà. E di alzare l’asticella volgendo lo sguardo, lucido , oltre le 24 ore. Restituendo così al dibattito sulla Giustizia la levatura che merita”. Lo dichiara la senatrice Fiammetta Modena, di Forza Italia, membro della commissione Giustizia di Palazzo Madama.

Related posts

Corte Costituzionale: “Insieme verso il 2 Giugno”, scuola e Consulta finalmente a braccetto

Redazione Ore 12

Al Senato scatta lo sciogliete le righe. Tutti in vacanza fino al 7 settembre

Redazione Ore 12

Governo, Salvini: “In 15 giorni il cambio di passo si è visto”

Redazione Ore 12