Esteri

Il Canale non si sblocca. Immenso ingorgo, oltre 200 le navi in coda

Il Canale di Suez è ancora bloccato dalla nave portacontainer Ever Given che martedì mattina si è incagliata nel tratto meridionale del canale ostruendolo completamente e bloccando totalmente il trasporto marittimo. Serviranno pochi giorni o poche settimane per sbloccare il Canale? La società incaricata del “salvataggio” di Ever Given è stata cauta, citando “giorni o addirittura settimane” per la ripresa dei traffici sul canale che vede passare, secondo gli esperti, il 10% del commercio marittimo internazionale.  Da mercoledì l’Autorità egiziana del Canale di Suez (SCA) sta cercando di liberare la nave dal peso di oltre 220.000 tonnellate e lunga come quattro campi da calcio. Secondo la compagnia “due ulteriori rimorchiatori (egiziani) da 220 a 240 tonnellate” dovrebbero arrivare entro domenica per un nuovo tentativo. Secondo la rivista specializzata Lloyd’s list,  più di 200 navi sono rimaste bloccate alle due estremità e nell’area di attesa al centro del canale, provocando notevoli ritardi nelle consegne di petrolio e altri prodotti.

Related posts

Petrolio dal Golfo di Oman. La prima volta dell’Iran

Redazione Ore 12

Bielorussia, Siria: “Condanniamo attacco Usa contro Minsk”

Redazione Ore 12

Armi nucleari, avanti per altri 5 anni il trattato New Start tra Usa e Russia

Redazione Ore 12