Regioni

Il Veneto investe 3,5 mld per il risparmio energetico

In Veneto si registrano consumi di energia pari a 9,76 Mtep (Milioni di tonnellate equivalenti di petrolio) all’anno pari all’8,5% dei consumi totali nazionali. Investendo in autoproduzione ed efficientamento energetico, però, le imprese potrebbero ridurre la loro spesa energetica di ben 4,6 miliardi di euro, diminuendo le emissioni di 11,3 milioni di tonnellate di Co2 in 15 anni.
È quanto emerso nel webinar organizzato da Edison, Confindustria Venezia e Assindustria Venetocentro, in cui è stato presentato uno studio sull’energia e la competitività realizzato dal Politecnico di Milano e dall’Università di Padova.
Secondo lo studio, tra il 2015 e il 2019 gli investimenti in efficienza energetica effettuati in Veneto risultano nel complesso pari a circa 3,5 miliardi euro, con il settore residenziale a fare la parte del leone, avendo fatto registrare investimenti pder 1,6 miliardi di euro.
Gli investimenti del settore industriale veneto, oltre 1,4 miliardi di euro, risultano più che proporzionali al peso energetico del settore regionale sul totale nazionale.
L’industria veneta è responsabile, infatti, del 9% dei consumi nazionali del settore, mentre gli investimenti in efficienza energetica dell’industria veneta pesano per il 12,7% degli investimenti nazionali.
Il settore terziario veneto, che ha investito complessivamente 430 milioni di euro in soluzioni di efficienza energetica nel quinquennio 2015-2019, fa invece registrare un gap negativo tra quello che è il peso energetico del settore regionale e la relativa propensione agli investimenti in efficienza energetica.

Related posts

Todi Festival 2021: tutti i numeri di una straordinaria 35esima edizione

Redazione Ore 12

Il 23 maggio 50 appuntamenti per pulire il Po

Redazione Ore 12

Regione Umbria on line con l’open day Smart Academy

Redazione Ore 12