Roma Capitale

Libero da lunedì l’assassino di Alberica Filo Della Torre. Per Wiston Reyes sono bastati 10 anni di carcere

Lunedì uscirà dal carcere Manuel Winston Reyes, condannato dieci anni fa per l’omicidio efferato della contessa Alberica Filo della Torre avvenuta nel luglio 1991 nella villa all’Olgiata. A trent’anni dal delitto, il filippino ex maggiordomo ha dunque scontato il suo debito con la giustizia. Amaro il commento del figlio della vittima, Manfredi Filo Della Torre: “Sapere che per un omicidio si scontano solo dieci anni è aberrante, Reyes non si è mai pentito”. Manfredi Mattei Filo della Torre aggiunge: “Con noi non si è mai scusato, neanche durante le udienze del processo in Corte d’Assise, in cui ci siamo incrociati”. Lo scorso anno, Pietro Mattei, marito di Alberica e padre di Manfredi è mancato: “Se non avessimo avuto le spalle forti di papà e le disponibilità economiche che aveva, non avremmo potuto ottenere giustizia”, sottolinea Mattei, che non lesina critiche a come la magistratura condusse le indagini nella prima fase dopo il delitto. Anche a causa delle vicissitudini della sua famiglia, Manfredi Mattei sta sostenendo la raccolta firme per i referendum sulla giustizia promossa dai Radicali: “Non è una posizione politica, ma un dovere civico”. Manfredi Mattei parla anche del coinvolgimento nella vicenda, come sospettato, di Michele Finocchi, allora uomo dei servizi segreti: “Il giorno in cui mia mamma fu uccisa, mi sembra di ricordare che Finocchi, per esempio, arrivò lì per caso, per un appuntamento pregresso che non si era riusciti a disdire in quel trambusto… I miei lo avevano conosciuto per un motivo banale, quando avevano fatto i passaporti”. A un certo punto i sospetti lambirono anche il padre, Pietro Mattei. Ha mai dubitato di lui? “Innanzitutto non fu mai lontanamente sospettato, su questo è stata costruita una narrazione mediatica tremenda. Comunque non ho mai, assolutamente, dubitato di lui”.

Related posts

Prorogata fino al 31 dicembre la differenziazione oraria delle attività commerciali

Redazione Ore 12

Cambio al vertice della Legione Carabinieri Lazio. Nuovo Comandante è il Generale Antonio De Vita

Redazione Ore 12

Roma, non serve da bere dopo le 18 e gli incendiano bar: 2 arresti

Redazione Ore 12