Cronaca

Meteo, allarme in molte regioni italiane. Nuove forte perturbazione

Il maltempo si abbatte sull’Italia ed è allerta arancione in ben 5 regioni. Interessate dall’allerta saranno infatti Campania, Lazio, Molise, Abruzzo e Sardegna. Ecco le previsioni fatte dal sito specializzato ilmeteo.it: “Il Ciclone Poppea continua imperterrito a minacciare il nostro Paese e nelle prossime ore darà il peggio di se elevando nuovamente l’allerta maltempo su molte regioni.
L’arrivo di un’intensa perturbazione infatti provocherà forti precipitazioni, nubifragi e il ritorno della neve che potrà cadere abbondante e fino a quote relativamente basse per il periodo. In queste ore infatti sono più che evidenti i segnali di un peggioramento stante i primi fenomeni in atto su gran parte della Sardegna, sulla Liguria, l’alta Lombardia, l’ovest Emilia e alcuni angoli del Triveneto. Sul resto del Paese i cieli si vanno via via sempre più coprendo anche se il contesto meteo si mantiene temporaneamente asciutto, ma per poco.
Il quadro meteorologico sarà destinato a subire un ulteriore e rapido peggioramento. Sotto osservazione saranno inizialmente le regioni di Nordovest e la Sardegna, ma col passare delle ore verranno coinvolte da piogge anche moderate pure le regioni di Nordest e gran parte del Centro con qualche piovasco in arrivo su Campania, Puglia e Sicilia.  Ma la parte più attiva del brutto tempo è attesa soprattutto nella seconda parte del giorno quando forti piogge e locali nubifragi colpiranno alcune aree del Nord come la Liguria di centro-levante, la Lombardia, il Trentino alto Adige ed il Veneto. Attenzione anche alla neve che potrà cadere a tratti copiosa sul comparto alpino centro-orientale fino a 1200-1300m di quota.  Non se la passeranno bene nemmeno le regioni del Centro e parte del Sud. Piogge, temporali e possibili nubifragi potranno infatti colpire il nord della Toscana, l’Umbria, il Lazio e le aree più settentrionali della Campania con piogge sparse e meno intense fino al nord della Puglia.  Solo nel corso della tarda serata e nella notte si avvertiranno i primi segnali di un miglioramento ad iniziare dalle regioni di Nordovest dove le prime schiarite saranno il preludio ad un giovedì 4 Novembre più asciutto anche se non per tutti.

Related posts

Bimbo di 10 anni salva la madre con una telefonata alla Polizia. La donna era stata aggredita dal marito

Redazione Ore 12

Caporalato, bancarotta fraudolenta e frode fiscale. Quattro provvedimenti cautelari della Finanza a Firenze

Redazione Ore 12

Camorra, blitz antiriciclaggio da 100 milioni di euro del clan dei Casalesi

Redazione Ore 12