Covid

Rezza (Salute): “Prudenza e rafforzare il monitoraggio dell’epidemia”

“Dobbiamo continuare a mantenere dei comportamenti prudenti e soprattutto rafforzare il monitoraggio dell’andamento dell’epidemia con un occhio vigile a ciò che accade in altri Paesi, in modo da poter intervenire tempestivamente qualora fosse necessario”. Lo ha riferito il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza a commento dei dati relativi al monitoraggio settimanale sulla diffusione del Covid 19 nel nostro Paese. Sempre in riferimento alla situazione epidemiologica in Italia, Rezza ha spiegato che “anche questa settimana notiamo una lieve flessione nel tasso di incidenza di casi di Covid-19 nel nostro Paese, l’incidenza si fissa intorno a 207 casi per 100mila abitanti”. Anche l’indice Rt, ha aggiunto, “mostra una tendenza alla flessione: siamo ormai a 0,82, quindi ben al di sotto dell’unità”. Per quanto riguarda il tasso di occupazione dei posti letto in area medica e in terapia intensiva “siamo rispettivamente al 7,1% e 2,3%, per cui notiamo una tendenza alla decongestione delle strutture ospedaliere e questo è sicuramente un dato positivo”, ha concluso.

Related posts

Monitoraggio Fiaso su ricoveri Covid: “Tre ricoverati su quattro per polmonite Sars privi di copertura vaccinale”

Redazione Ore 12

In Italia a fine marzo 13 milioni di dosi di vaccini anti-Covid. 35mila medici di famiglia pronti a scendere in campo per le somministrazioni

Redazione Ore 12

Oltre 2,5 milioni gli italiani over 60 che sono ancora senza prima dose di vaccino

Redazione Ore 12