Imprese e Sindacato

Salzano (Simest): Il fondo 394 occasione unica per le Pmi

“L’Italia sta vincendo una grande sfida, quella della ripresa economica post pandemica” e affinché sia duratura, “le imprese devono essere pronte a fronteggiare due sfide complesse: quelle della digitalizzazione e quella della transizione ‘green’”, sfide da affrontare e “vincere” grazie alle risorse messe in campo dal Next Generation EU e dal PNRR, 48 miliardi per la digitalizzazione e 68,6 miliardi per la transizione, e in questa sfida i “fondi messi in campo da SIMEST rappresentano una grande opportunità per tornare ad investire e scommettere sul futuro”. Lo ha detto il presidente di SIMEST, Pasquale Salzano all’evento sul futuro del Made in Italy organizzato dal Sole24Ore, Sky e Financial Times. “Siamo tra i primi soggetti in Italia ad implementare il PNRR. Veicoleremo infatti verso le nostre pmi, in particolare quelle del Sud, una parte delle risorse che l’Europa ha assegnato al nostro Paese: 1,2 miliardi di euro”, ha aggiunto Salzano, spiegando che l’operatività del Fondo 394 è stata rivoluzionata “per supportare i programmi di sviluppo digitale e green delle pmi”.
“La riapertura del Fondo è un’occasione importante per le pmi che avranno la possibilità di finanziare progetti di crescita ad un tasso agevolato (lo 0,055% annuo) e, soprattutto, di ottenere una quota cospicua – fino al 25% – di co-finanziamento a fondo perduto. Ancora più decisiva sarà questa occasione per le pmi del Mezzogiorno, che avranno dal Fondo delle agevolazioni senza precedenti. Sarà infatti loro riservato il 40% della dotazione dello strumento (cioè 480 milioni di euro) e vedranno salire al 40% la quota massima di co-finanziamento a fondo perduto”, ha concluso.

Related posts

Sarà West Sicily Gate a gestire il traffico crocieristico a Palermo, Termini Imerese, Trapani e Porto Empedocle

Redazione Ore 12

ConfimpreseItalia verso il Congresso (12-13-14 novembre). Il Presidente D’Amico lancia la proposta di detassazione e decontribuzione delle start up per almeno un anno

Redazione Ore 12

Cura dimagrante per Alitalia: 45 aerei e 4500 dipendenti

Redazione Ore 12