Politica

Venerdì di mobilitazione per studenti e professori contro la Dad

Un venerdì di mobilitazione contro la Dad in 60 città italiane con uno sciopero nazionale della scuola, da parte di studenti e docenti, per chiedere la riapertura in presenza, in sicurezza e in continuità di tutti gli istituti scolastici, dal nido all’università. La mobilitazione è stata indetta da Priorità alla Scuola in concomitanza con lo sciopero proclamato dai Cobas, a cui ha già dato la sua adesione il Coordinamento Nazionale Precari Scuola.  Le mobilitazioni nelle principali città si sono svolte a Roma, davanti al Palazzo di Montecitorio; a Milano, alle ore a piazza XXIV Maggio; a Napoli, a piazza Dante; a Firenze, a piazza Santissima Annunziata. 
Ma sono si sono mobilitati studenti e professori anche ad Ancona, Arezzo, Bari, Bergamo, Brescia, Castellamare di Stabia (NA), Catania, Cagliari, Como, Cremona, Faenza, Ferrara, Firenze, Frosinone, Genova, Gorizia, Grosseto, Imola, Imperia, Lanciano (CH), L’Aquila, La Spezia, Lecce, Lecco, Lucca, Mantova, Massa Carrara, Milano, Modena, Napoli, Novara, Olbia, Padova, Palermo, Parma, Perugia, Pesaro, Pescara, Piacenza, Pisa, Pistoia, Pordenone, Potenza, Prato, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Roma, Rosignano Solvay, Salerno, Sassari, Terni, Torino, Treviso, Trieste, Udine, Venezia, Vicenza, Vico del Gargano (FG). 

Related posts

Calenda dice non al ‘fritto misto’ al centro

Redazione Ore 12

Cortei no green pass, Direttiva del Viminale ai Prefetti: “No a manifestazioni nelle aree sensibili”

Redazione Ore 12

Decreto Sostegni, disco verde dal Consiglio dei ministri

Redazione Ore 12