Imprese e Sindacato

Whirpool, è scattata la mannaia dei licenziamenti collettivi

L’azienda annuncia il provvedimento al tavolo di concertazione al Mise. In 350 resteranno senza impiego

(Red) “Dopo una lunga riflessione, abbiamo deciso di avviare la procedura di licenziamento collettivo” per lo stabilimento di Napoli. Lo ha annunciato l’a.d. di Whirlpool, Luigi La Morgia, nel corso del tavolo al Mise guidato dal viceministro dello Sviluppo economico, Alessandra Todde. La Morgia dice di essere consapevole “della scelta, siamo il più grande investitore e produttore di elettrodomestici in Italia”. La procedura dei licenziamenti “non deve essere una pregiudiziale- precisa – per l’individuazione di una alternativa” e di un nuovo soggetto “industriale”. Sono 350 i lavoratori del sito campano che rischiano di restare senza impiego.Il Governo aveva messo a disposizione la Cassa integrazione per evitare di arrivare ai licenziamenti, ma l’ammortizzatore sociale è stato rifiutato dall’azienda. Immediata la reazione della Fiom Cgil che annuncia guerra. Con l’avvio della procedura di licenziamento si rompe il dialogo e “per quanto ci riguarda se Whirlpool mette in campo azioni offensive, sarà guerra”. Lo ha detto il segretario nazionale Fiom Cgil, Barbara Tibaldi, al tavolo Whirlpool al Mise. “La narrazione che siete stati stati buoni e avete portato pazienza, ce la potevate risparmiare. Per 26 mesi – ha spiegato Tibaldi – non abbiamo preso tempo come dice La Morgia, abbiamo lottato per tenere aperto lo stabilimento di Napoli. Whirlpool in questi 26 mesi ha triplicato i profitti realizzando 5 milioni di prodotti. Le lavoratrici e i lavoratori hanno tenuto aperto lo stabilimento di Napoli e ciò ha permesso a Whirlpool di guadagnare di più nonostante la pandemia. Richiamiamo l’azienda alle sue responsabilità. L’avvio della procedura di licenziamento interrompe il dialogo. E’ necessario utilizzare tutti ammortizzatori sociali necessari, rispettando così l’avviso comune siglato da Cgil- Cisl- Uil”

Related posts

Terziario a picco

Redazione Ore 12

Assunzioni e cessazioni, l’Inps certifica:“In 12 mesi 660mila lavoratori in meno”

Redazione Ore 12

Industria dello spettacolo, allarme della Siae: “Persi nel 2020 oltre 4 miliardi di incassi”

Redazione Ore 12