Roma Capitale

Zingaretti e Valeriani visitano i cantieri del Piano di Zona romano della Massimina

Sopralluogo del presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti e dell’assessore regionale all’Urbanistica e alle Politiche abitative, Massimiliano Valeriani, al cantiere del Piano di zona di Massimina, nel Municipio XI, dove la Regione e Astral hanno avviato i lavori per il completamento della rete viaria, della pavimentazione stradale, dei marciapiedi e della segnaletica. L’intervento rientra nel programma di realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria nei diversi piani di zona delle periferie di Roma. In particolare, il primo lotto di lavori sta interessando i quartieri di Settecamini-Casal Bianco, Monte Stallonara e Massimina per un investimento complessivo di circa 3,5 milioni di euro per il completamento delle opere pubbliche. Nei prossimi mesi verranno aperti i cantieri anche nel secondo lotto di interventi, che riguarderanno i Piani di zona di Castelverde nel Municipio VI, di Torresina 2, Colle Fiorito e Piansaccoccia nel Municipio XIV e di Cesano nel Municipio XV per la realizzazione di vasche di laminazione, l’adeguamento del sistema fognario e la sistemazione della rete stradale e dei marciapiedi con un importo totale di oltre 18,5 milioni di euro. “Abbiamo avviato i cantieri per il completamento dei piani di zona in molti quadranti della città di Roma con un investimento di circa 56 milioni di euro. Si tratta degli interventi del secondo Peep, il Piano di edilizia economico popolare, in cui molte opere pubbliche sono rimaste incompiute. Ora è la Regione Lazio, dopo la firma del protocollo di intesa con il Comune di Roma, a realizzare i lavori di urbanizzazione primaria e secondaria che mancano da circa 15 anni” ha detto il presidente Nicola Zingaretti. “Nei Piani di zona verranno realizzate anche opere di ristoro urbano per valorizzare il decoro e migliorare la qualità della vita nelle periferie di Roma. Tra i servizi più richiesti dai residenti ci sono parchi giochi per bambini, aree riservate ai cani, arredi urbani per la socializzazione, come panchine, gazebi e zone ristoro, pensiline per offrire protezione agli utenti del trasporto pubblico locale, collegamenti pedonali alle stazioni ferroviarie limitrofe, piste ciclopedonali e impianti di videosorveglianza per evitare il problema delle “discariche abusive”, oltre che per la sicurezza degli abitanti” ha aggiunto Valeriani.

Related posts

Sacrofano (Roma), consiglieri comunali Alleanza Civica: “Rischio commissariamento”

Redazione Ore 12

Partita la fase avanzata della sperimentazione del vaccino italiano Reithera

Redazione Ore 12

Casal Bruciato, danneggia casa della madre per avere denaro per acquistare droga. Arrestato dai Carabinieri

Redazione Ore 12