Primo piano

750 agenti impiegati per eseguire 160 ordinanze cautelari in diverse operazioni di polizia giudiziaria

Dalle prime ore di martedì mattina la Polizia ha eseguito 160 ordinanze di custodia cautelare in carcere in sei diverse operazioni di polizia giudiziaria sul territorio nazionale, impiegando oltre 750 uomini. Le complesse indagini coordinate dal Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine hanno permesso di colpire duramente diverse organizzazioni criminali. Sono 80 gli arresti che si stanno eseguendo a Roma, Salerno e Milano nei confronti di appartenenti a diversi gruppi criminali operanti in quei territori, dediti allo smercio massivo di notevoli quantità di sostanze stupefacenti. Contestualmente a Reggio Emilia e Catania sono 70 le misure cautelari a carico dei responsabili di reati contro il patrimonio, furti e rapine. Infine a Lecco è stata disarticolata una organizzazione mafiosa composta da appartenenti alla ‘ndrangheta calabrese operanti in Lombardia; sono 10 le catture in corso per associazione a delinquere di stampo mafioso. Il prefetto Messina, direttore centrale anticrimine della Polizia, ha dichiarato che tutte le strutture investigative della Polizia, Squadre Mobili, Reparti Prevenzione crimine e Servizio Centrale Operativo, in sinergia con l’autorità giudiziaria, sono costantemente impegnate nel monitoraggio dei fenomeni criminali al fine di poterli individuare e neutralizzare.

Related posts

Calo natalità Italia, D’Amato e Pedicini (Greens): “L’ Ue rafforzi politiche coesione contro spopolamento”

Redazione Ore 12

Nebbie e polveri inquinanti mettono a rischio la salute degli italiani

Redazione Ore 12

Lombardia stanziati 13 mln euro per eradicare l’Epatite C

Redazione Ore 12