Roma Capitale

Alla vetrina internazionale della Bit di Milano il “Lazio delle meraviglie”

Il Castello di Santa Severa, le Grotte di Pastena e Collepardo e il Pozzo d’Antullo, il Palazzo Doria Pamphilj di San Martino al Cimino, il WeGil di Roma e la Certosa di Trisulti, la Regione Lazio a Pasqua e non solo offrirà anche la possibilità di visitare i luoghi della cultura del territorio per un weekend all’insegna della natura, dell’arte, della storia, alla scoperta delle bellezze paesaggistiche, dei sapori e delle tradizioni del territorio. Dunque in programma, aperture straordinarie e tanti eventi: dalle degustazioni ai laboratori didattici, dalle escursioni agli spettacoli per i più piccoli. Un interessante cartellone di appuntamenti ospitati presso gli spazi regionali gestiti dalla società in house LAZIOcrea.  “Una nuova occasione per vivere i luoghi della cultura della nostra regione. Con l’arrivo della primavera, vogliamo che tutte e tutti tornino a godere della bellezza dello stare insieme in siti di grande fascino. Tanti appuntamenti dedicati a grandi e bambini per conoscere le bellezze naturalistiche e l’immenso patrimonio d’arte, storia e cultura del Lazio, ma anche  per scoprire le numerose e diverse tradizioni del nostro territorio”, ha spiegato il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.  Ed ecco il calendario e qualche appuntamento. Sabato 16, domenica 17 e lunedì 18 aprile, apertura straordinaria al pubblico del Castello di Santa Severa dalle 10 fino alle 19 con una serie di appuntamenti. I visitatori potranno scegliere tante attività come quelle a cura della Direzione regionale Parchi del Lazio, tra laboratori naturalistici per grandi e bambini, l’archeotrekking della Riserva Naturale di Macchiatonda e del Monumento Naturale di Pyrgi e le “Degustazioni Natura In Campo”, l’unico marchio regionale che nasce per valorizzare i prodotti delle aziende agricole operanti all’interno o nei pressi di Parchi, Riserve, Monumenti Naturali e nelle aree della Rete Natura 2000 della  Regione  Lazio. E poi le degustazioni a tema pasquale di Etica Food e le attività nei musei organizzate da Coopculture per scoprire la  storia del Castello, le sue vestigia e le sue bellezze. Pasquetta all’insegna della natura alle Grotte di Pastena e Collepardo e il Pozzo d’Antullo. A Pastena, lunedì 18 aprile dalle 10 alle 17, l’Associazione Culturale Maurisia porta sul Piazzale delle Grotte “Il Giardino incantato delle Fate capricciose”: un giardino incantato allestito a tema pasquale e animato da tante fatine che distribuiranno uova di cioccolato ai bambini e allieteranno tutta la famiglia nell’attesa di visitare il complesso speleologico.

Related posts

Covid party per 39 a Tor Fiscale in un circolo privato, tutti sanzionati dai Carabinieri

Redazione Ore 12

Cinque milioni di Euro per la formazione nelle micro e piccole imprese del Lazio

Redazione Ore 12

Fuga di gas all’Anagnina. Evacuato un intero palazzo

Redazione Ore 12