Imprese e Sindacato

Alta Velocità Verona-Venezia, Rfi accelera sul secondo e ultimo lotto

Il Gruppo FS Italiane con Rete Ferroviaria Italiana imprime un colpo di acceleratore sulla realizzazione della tratta Alta Velocità Verona-Padova: con la firma di un nuovo atto con il Consorzio Iricav Due possono infatti prendere il via con alcuni mesi di anticipo rispetto alla prevista tabella di marcia i lavori sul secondo e ultimo lotto costruttivo della tratta Verona – bivio Vicenza, del valore complessivo di 1.776 milioni, e può essere contemporaneamente avviata la progettazione definitiva dell’attraversamento di Vicenza. Ossia del tratto ferroviario immediatamente successivo che costituisce la naturale prosecuzione in direzione est della linea e conduce fino nel cuore del capoluogo vicentino. L’ultimazione della Progettazione Definitiva è prevista entro il 10 settembre 2021.
Reperite con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili le risorse, l’accelerazione impressa da FS è finalizzata a consentire l’attivazione entro il 2026 di questo “Lotto Funzionale Verona – bivio Vicenza”, facente parte delle opere proposte nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) inviato dal Governo italiano a Bruxelles. L’opera, considerata come prioritaria anche nel Documento di Economia e Finanza 2020, costituisce un tratto fondamentale del più ampio Corridoio transeuropeo TEN-T «Mediterraneo» e va ad ampliare l’attuale network AV/AC di FS Italiane.
Tutto ciò si è reso possibile perché Rete Ferroviaria Italiana e il Consorzio Iricav Due (General Contractor costituito da Webuild S.p.A., Astaldi, Hitachi Rail STS, Lamaro Appalti S.p.A. e Fintecna S.p.A.) hanno sottoscritto il Secondo Atto Modificativo all’Atto Integrativo dello scorso 6 agosto 2020, che aveva consentito di avviare i lavori sul primo dei due lotti della Linea AV/AC Verona–Padova, ossia il primo Lotto Funzionale Verona – bivio Vicenza. La sottoscrizione di questo “Atto Modificativo” dà quindi l’avvio ai lavori anche al secondo e ultimo Lotto Costruttivo, avente un valore a vita intera, ossia comprensivo di tutti i costi accessori, di 1.766 milioni di euro.
La tratta Verona-bivio Vicenza, da oggi interamente in realizzazione, è caratterizzata da un costo a vita intera di 2.470 milioni di euro e una durata dei lavori di 74 mesi, si sviluppa per circa 44 km nella Regione del Veneto, e risulta così articolata:
• 1° Lotto Costruttivo, di importo pari a 984 milioni di euro, che comprende la realizzazione di parte delle opere civili, nonché la sovrastruttura ferroviaria e gli impianti tecnologici propedeutici all’attivazione delle deviazioni della Linea Storica Milano-Venezia;
• 2° Lotto Costruttivo, di importo pari a 1.776 milioni di euro, che prevede il completamento delle opere civili, nonché la realizzazione dell’armamento e delle tecnologie dell’intero Lotto.

Related posts

Green Pass, trasporti e logistica sul piede di guerra

Redazione Ore 12

Ntv prova il tracciato Firenze-Pisa, ma l’obiettivo di Italo è Genova

Redazione Ore 12

Licenziamenti, i sindacati confermano la mobilitazione del 26 giugno

Redazione Ore 12