Politica

Annullato dalla Camera il contenzioso sul vitalizio di Formigoni

 La Commissione Contenziosa del Senato ha dato ragione a Roberto Formigoni, ex parlamentare ed ex presidente della Regione Lombardia, che aveva fatto ricorso contro la sospensione del suo vitalizio dopo la condanna definitiva a 5 anni e 10 mesi di reclusione per corruzione. Annullata quindi la cosiddetta delibera Grasso-Boldrini del 2015 che sottraeva il vitalizio. “La decisione, che tiene conto – precisa Giacomo Caliendo, senatore di Forza Italia e presidente della commissione adita da Formigoni – di sentenze della Corte costituzionale e delle leggi che si sono susseguite dal 1966 fino al 2019 sul diritto alla pensione che non può essere sospeso se non in caso di evasione o latitanza, è una interpretazione basata sulle norme vigenti e si applica erga omnes, non riguarda il caso singolo”. Dovrebbe quindi consentire, se il Senato non promuoverà ulteriori azioni per opporsi (in sede di Consiglio di Garanzia) anche all’ex presidente della Regione Abruzzo Ottaviano Del Turco di riavere il vitalizio.

Related posts

Quirinale, Confesercenti: “I ritardi nella scelta del Presidente potrebbero costarci lo 0,2% di Pil”. Appelli anche da Confartigianato e Confagricoltura

Redazione Ore 12

Covid, Boccia: “Italia grande Paese perché consente di manifestare”

Redazione Ore 12

Salvini: “Draghi persona giusta al posto giusto”

Redazione Ore 12