Regioni

Bari più vicina a Parigi, dal 31 maggio ripristinati i collegamenti aerei tra le due città

Dal 15 aprile Air France ha ripreso gradualmente i voli tra il proprio hub di Parigi CDG e l’aeroporto Karol Woytila di Bari e, a partire dal 31 maggio, collegherà Bari anche con l’aeroporto di Parigi-Orly. A darne l’annuncio è un comunicato congiunto di Aeroporti di Puglia e della compagnia francese.

Si tratta di un’importantissima notizia, soprattutto per Aeroporti di Puglia, che nei suoi hub di Bari e Brindisi aveva accolto 8,2 milioni di passeggeri nel 2019, grazie ai suoi collegamenti con le principali destinazioni nazionali ed internazionali, prima che l’emergenza Covid mettesse in crisi l’intero settore dei trasporti aerei.

Un passo importante in avanti da parte delle due aziende, in vista di un possibile ritorno alla normalità permesso anche da una campagna vaccinale europea massiccia.

“La ripresa dei voli su Parigi è un segnale importante per il nostro territorio anche in vista dell’imminente stagione estiva: c’è voglia di fare, di tornare a muoversi e l’avanzamento della campagna vaccinale in atto ridà sicurezza e fiducia a tutti noi – ad affermarlo è Tiziano Onesti, Presidente di Aeroporti di Puglia –  La conferma dell’operativo di Air France dimostra l’interesse verso la nostra rete aeroportuale che rappresenta, come noto, l’interfaccia di supporto strategico alla complessiva economia regionale con particolare riferimento al comparto turistico”.

“Siamo convinti – continua Onesti – che stiamo per tornare a volare in assoluta serenità con una forte ripresa degli scambi che, partendo dapprima dal mercato interno, interesserà anche quello europeo e internazionale. Tutti i Paesi sono impegnati ad ogni livello per tutelare la salute di tutti; Aeroporti di Puglia, grazie alla costante collaborazione degli operatori e delle amministrazioni pubbliche coinvolte, ha adottato decisioni e implementato azioni chiare e coerenti con il primario obiettivo della sicurezza sanitaria quale prerequisito fondamentale per la ripresa delle relazioni sociali”.

Segue Stefan Vanovermeir, DG Air France-KLM East Mediterranean: “Tornare a collegare Bari a Parigi è per Air France e per il Gruppo Air France-KLM di rilevante importanza. Quest’estate, oltre ai tradizionali voli per Parigi-Charles de Gaulle, attiveremo anche collegamenti con Parigi-Orly. Le rotte permetteranno non solo ai passeggeri in partenza di raggiungere le destinazioni aperte al traffico internazionale ma, con la stagione estiva alle porte, daranno un importante contributo ad una veloce ripresa del turismo internazionale diretto in Puglia”.

Il riavvio del traffico aereo dall’aeroporto di Bari a quello di Parigi Charles de Gaulle si configura così: dal 15 al 30 aprile si vedranno 2 voli settimanalida maggio a giugno 3 voli settimanalida luglio ad agosto ci saranno invece 10 voli settimanali; infine, da settembre a ottobre se ne vedranno 3 settimanali.

Per ciò che concerne invece la tratta Bari-Parigi Charles Orly si vedrà una ripresa con 4 voli settimanali dal 31 maggio al 29 ottobre.

AGC GreenCom 

Related posts

Regione Piemonte, ammessi 13 progetti di riqualificazione di fiumi e laghi

Redazione Ore 12

Moda, la Regione Lazio si dota di una nuova legge

Redazione Ore 12

Appello di Assotutela alla Regione Lazio: “Assuma i precari”

Redazione Ore 12