Roma Capitale

Calenda: “Da molto tempo la situazione a San Lorenzo è fuori controllo. Serve presidio”

“Da molto tempo la situazione di San Lorenzo è fuori controllo. Abbiamo incontrato residenti ed esercenti e fatto una proposta per contenere una movida pericolosa e che spesso copre anche il traffico di stupefacenti”. Così Carlo Calenda commenta la notizia del fermo di un 22enne sospettato di aver violentato una minorenne qualche settimana fa nel quartiere universitario. Nella sua proposta, il candidato sindaco di Roma ritiene necessario tra le altre priorità “presidiare le aree a rischio per contrastare spaccio ed eccessi notturni, come ha già detto il nuovo Questore, accertare lo status di molte associazioni culturali che sono veri e propri locali di somministrazione e accelerare la riqualificazione di Via dei Lucani”.
“A San Lorenzo – conclude Calenda – capita che parte della politica pensi che il quartiere sia una zona franca, in cui non valgono le regole in vigore nel resto della città. C’è solo un problema: i residenti sono esasperati dalla ‘malamovida’”.

Related posts

Ostia, verifiche dei Carabinieri negli esercizi di ristorazione. Proposta di chiusura per un’attività e sequestro di derrate alimentari

Redazione Ore 12

Rifiuti, AMA: “Primi nuovi costipatori in servizio per raccolta

Redazione Ore 12

Sgomberata dai Carabinieri di Roma Aventino e dalla Polizia di Roma Capitale, una struttura occupata

Redazione Ore 12