Primo piano

Caso Bergamini, il supertestimone parla a ‘Quarto Grado’: “Un errore processare la fidanzata”

Tra i diversi casi affrontati a “Quarto Grado” nel corso della puntata di venerdì 17 dicembre, si torna a parlare del giallo di Denis Bergamini, il calciatore del Cosenza morto il 18 novembre 1989 sulla statale 106, nei pressi del Castello di Roseto Capo Spulico. A distanza di 32 anni dalla sua morte, mentre l’ex fidanzata Isabella Internò è stata rinviata a giudizio con l’accusa di omicidio aggravato da premeditazione e dai motivi futili, la trasmissione di Rete 4 propone in esclusiva la testimonianza di uno dei primi automobilisti giunti sul luogo dell’incidente. “Secondo me stanno sbagliando a processarla. Isabella era disperatissima, mi si buttò proprio sulla macchina e disse che il fidanzato si era suicidato – rivela l’uomo, ricordando quei drammatici momenti – Non ho visto altre persone, solo lei sa in cuore suo che cosa è realmente accaduto”.

Related posts

Il Cts dice sì al Festival di Sanremo senza pubblico

Redazione Ore 12

Turismo, Assoutenti: “Serve potenziare il bonus vacanze”

Redazione Ore 12

Esami soddisfacenti per Papa Francesco, ma resta ricoverato al Gemelli

Redazione Ore 12