Regioni

Cia Sicilia chiede alla Regione lo stato di calamità

 

La Cia Sicilia chiede al governo regionale di dichiarare lo stato di calamità, attivando anche delle sottomisure 5.2 e 4.3 del PSR, per interventi al territorio e alle aziende. A chiederlo è Rosa Giovanna Castagna, presidente regionale della Cia Sicilia: “alluvioni, frane, grandine, trombe d’aria, esondazioni fluviali. Il bollettino dei disastri per l’agricoltura causati dal maltempo riporta problemi a macchia di leopardo in tutta la Sicilia. Gli eventi drammatici dell’ultimo periodo hanno messo in discussione l’attuale gestione del territorio. Cambiamenti climatici, dissesto idrogeologico e consumo di suolo sono fattori che penalizzano la crescita dell’agricoltura”, spiega.
“Chiediamo alla Regione – conclude Castagna – di costituire subito la cabina di regia coinvolgendo i rappresentanti delle organizzazioni di categoria per attivare anche i finanziamenti sia nazionali che regionali necessari per gli interventi e sbloccare i risarcimenti dei danni del 2018”.

Related posts

Sicilia, Favignana (Tp): archeologia subacquea, nuovo rostro individuato nel mare di Levanzo

Redazione Ore 12

Redazione Ore 12

Milano si aggiudica il Bando C40 sui programmi di logistica urbana a zero emissioni

Redazione Ore 12