Roma Capitale

Cibo: a Viterbo la nona edizione dello Slow Food Village

Il cibo buono, pulito e giusto per tutti è nuovamente protagonista a Viterbo con lo Slow Food Village in programma dal 24 al 26 settembre con una formula originale, proprio nel rispetto delle normative Covid-19, ma senza rinunciare agli aspetti e alle modalità care a Slow Food.

Il tema di quest’anno è “Frutta e verdura: sapori, profumi e colori della terra”, come è consuetudine ispirato dalle Nazioni Unite e dalla FAO che hanno indetto il 2021 come Anno internazionale della Frutta e Verdura.

Ed è proprio la scelta del tema che ha suggerito la realizzazione del focus della manifestazione nel parco di Agriland, in strada Ponte Sodo a Viterbo, dove sabato 25 e domenica 26 settembre si terrà un grande mercato agricolo che coinvolgerà in diverso modo oltre 30 produttori e prevede anche la realizzazione di laboratori del gusto, show cooking e incontri dedicati erbe e ortaggi in cucina, mense scolastiche, birre artigianali, trasformazione e conservazione di frutta e verdura, olio extravergine di oliva, legumi, spreco alimentare, agricoltura sociale e cucine migranti.

“Rispetto allo scorso anno – sostiene Alberto Valentini, presidente di Slow Food Viterbo e Tuscia – stiamo organizzando una manifestazione più vicina all’impostazione originale, che confidiamo di riproporre nel 2022 quando festeggeremo i 10 anni dello Slow Food Village e speriamo di tornare a frequentare liberamente le nostre piazze. Anzi abbiamo previsto alcune novità che spero saranno apprezzate dal pubblico. Per questi motivi ci tengo a ringraziare il Comune di Viterbo, nella persona del sindaco Giovanni Maria Arena e degli assessori Marco De Carolis, Alessia Mancini e Ludovica Salcini, da sempre sostenitori della nostra Associazione e che inserendo l’evento nell’Estate Viterbese ne hanno permesso la realizzazione”.

“È con grande piacere – dichiara il sindaco di Viterbo Giovanni Maria Arena – che ritroviamo un evento come lo Slow Food Village. Si sta lentamente e gradualmente tornando alla normalità. E anche il ritorno di questo appuntamento ce lo conferma. Torna con una formula compatibile con le esigenze del momento, sempre nel rispetto di quelli che sono i princìpi dell’iniziativa. Ringrazio gli organizzatori che, con un ulteriore sforzo, sono riusciti e mettere in piedi la loro manifestazione, nell’interesse dell’ampio e strategico comparto e delle tantissime persone che da sempre apprezzano l’iniziativa”.

“Lo Slow Food Village – afferma Marco De Carolis, assessore alla cultura e al turismo – rappresenta ormai un appuntamento consolidato nella programmazione degli eventi cittadini. Riflettere sui temi dello sviluppo sostenibile, della produzione e della distribuzione; contribuire alla crescita della consapevolezza rispetto a ciò che arriva sulla nostra tavola, sono obiettivi che condivido e che aiutano alla costruzione di buone pratiche sia di produzione sia d’acquisto, fondamentali soprattutto in un periodo come questo che stiamo vivendo”.

“Ringrazio il presidente e i volontari di Slow Food Viterbo e Tuscia – dice Alessia Mancini, assessore allo sviluppo economico e attività produttive – per la determinazione, nonostante le restrizioni del momento, nel voler mantenere questo appuntamento annuale che per noi è importantissimo per promuovere i prodotti tipici” “Faccio un grande in bocca al lupo – dichiara Ludovica Salcini, assessore all’agricoltura – per questa bellissima e interessante manifestazione che quest’anno, tra l’altro, presenta un percorso itinerante a tappe per le vie della città, i luoghi più salienti e che si riconosce nel lavoro portato avanti dall’Amministrazione con il portale Viterbo città del gusto nato dalla sinergia con le realtà presenti sul territorio tra cui Slow food stessa”.

Tra le novità di questa edizione venerdì 24 settembre, nel Cortile di Palazzo dei Priori, la serata “Slow Wine & Friends: nuovi orizzonti per il vino” condotta da Carlo Zucchetti con la presenza di esperti, produttori e sommelier a cui seguiranno le degustazioni nei banchi d’assaggio. Sabato 25 settembre “Transumar mangiando e trasumanar”, invece, sarà un gustoso spettacolo itinerante con sei tappe nel centro storico di Viterbo e incontri con i produttori, condotto da Pietro Benedetti, narratore di comunità, accompagnato da organetto e poeti a braccio.

Inoltre si segnala il coinvolgimento di 14 tra botteghe del gusto, enoteche e ristoranti di Viterbo e Tuscia che tra venerdì 24 e domenica 26 settembre presenteranno nei loro locali dei menu ad hoc ideati in occasione della manifestazione per valorizzare i prodotti tipici locali.

Ovviamente non mancheranno anche i laboratori educativi per bambini, le visite all’orto e l’avvicinamento al mondo del cavallo presso il parco di Agriland.

Lo Slow Food Village è organizzato da Slow Food Viterbo e Tuscia con la collaborazione di Slow Food Italia e Slow Food Lazio, il patrocinio di Comune di Viterbo, Provincia di Viterbo, Camera di Commercio Rieti-Viterbo, Università degli Studi della Tuscia, Confartigianato.

Per consultare l’intero programma si consiglia di accedere sul sito: www.slowfoodvillage.it dove sarà anche possibile prenotare la partecipazione: https://bit.ly/3nHxbuR.

Info: www.slowfoodvillage.it / tel. 335.7571420 – 335.318537 – 333.5466614 – https://www.facebook.com/slowfoodviterboetuscia.

Programma

Venerdì 24 settembre 2021

ore 21,15 – Cortile di Palazzo dei Priori (piazza del Plebiscito)

Slow Wine & Friends: nuovi orizzonti per il vino.

Intervengono: Carlo Zucchetti, enogastronomo e cofondatore del giornale enogastronomico con il cappello www.carlozucchetti.it; Alessio Pietrobattista, critico enogastronomico e coordinatore per il Lazio della Guida Slow Wine; Rosa Capece Vigne del Patrimonio, presidenta Enoteca Provinciale Tuscia; Enrica Cotarella, Famiglia Cotarella; Sergio Mottura, Sergio Mottura; Emanuele Pangrazi, San Giovenale; Silvia Pragliola, Poggio BBaranello; Cosimo Gravina, resp. Comunicazione ed eventi di AIS Viterbo; Cristina Baglioni, segretario provinciale Fisar Viterbo

Nel corso dell’incontro Elisir di Vitae Irruzioni Poetico-Teatrali dell’attore Pietro Benedetti.

Al termine dell’incontro banchi d’assaggio con vini della Tuscia e non solo Clicca qui per prenotare la tua partecipazione gratuita: https://bit.ly/3nHxbuR

Sabato 25 settembre 2021

ore 9,30 – Parco agricolo Agriland

Cerimonia di Inaugurazione alla presenza delle autorità cittadine e dei rappresentati istituzionali

ore 10,00-18,00 – Parco agricolo Agriland

Mercato della Terra
Edizione speciale del Mercato con produttori Slow Food e Cooperazione Contadina

ore 10,00-12,00 – Orto – Parco agricolo Agriland

Didattica nell’Orto con i Bambini, attività per i più piccoli.
Clicca qui per prenotare la tua partecipazione gratuita: https://bit.ly/3nHxbuR

ore 10,30 – Area Slow Junior – Parco agricolo Agriland

Slow Junior Laboratori per bambini sull’educazione alimentare.

Clicca qui per prenotare la tua partecipazione gratuita: https://bit.ly/3nHxbuR

ore 10,30– Casa di paglia – Parco agricolo Agriland

Frutta e verdura: sapori, profumi e colori della natura.

Intervengono: Diana De Santis, docente DIBAF Università degli Studi della Tuscia; Francesca Litta, referente per la Biodiversità di Slow Food Lazio Clicca qui per prenotare la tua partecipazione gratuita: https://bit.ly/3nHxbuR

ore 11,30 – Casa di paglia – Parco agricolo Agriland

Frutta e verdura a scuola – Incontro su educazione alimentare e mense scolastiche.

Francesca Rocchi, referente Slow Food Italia per le mense e membro Comitato scientifico Food Insider; Sabrina Sabatini, presidente della Commissione Mensa Comune di Viterbo; Cristina Neri e Francesco Di Cesare, Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione Asl di Viterbo

Clicca qui per prenotare la tua partecipazione gratuita: https://bit.ly/3nHxbuR

ore 12,30 – Casa di paglia – Parco agricolo Agriland

Dal seme alla birra – Laboratorio del Gusto sulla Birra made in Tuscia.

Conduce Andrea Fralleoni, produttore Birrificio Free Lions

Clicca qui per prenotare la tua partecipazione gratuita: https://bit.ly/3nHxbuR

ore 13,00 – Parco agricolo Agriland

Pic Nic tra gli Ulivi

Clicca qui per prenotare il tuo cestino: https://bit.ly/3nHxbuR

ore 13,30 – Bistrot – Parco agricolo Agriland

A tavola con i Cuochi dell’Alleanza di Slow Food e i produttori.

Incontro conviviale con i prodotti di Agricoltura sociale Sèmina con prodotti di Sèmina. Cuoca dell’Alleanza Slow Food: Vittoria Tassoni. Interviene Barbara Telluri portavoce della Comunità Slow Food di agricoltura sociale dell’Etruria meridionale e Luciana Ricci, referente Agricoltura sociale Alicenova-Fattorie Solidali

Clicca qui per prenotare la tua presenza: https://bit.ly/3nHxbuR.

ore 16,00 – Campo di equitazione di Agriland

Avvicinamento al mondo del pony e del cavallo.

Attività riservata ai bambini con istruttori Fise.
Clicca qui per prenotare la tua partecipazione gratuita: https://bit.ly/3nHxbuR.

ore 16,00 – Casa di paglia – Parco agricolo Agriland

L’arte di conservare e trasformare la frutta… senza rovinarla e in sicurezza

Massimiliano Biaggioli, produttore Lamponi dei Cimini.

Clicca qui per prenotare la tua partecipazione gratuita: https://bit.ly/3nHxbuR

ore 16,30 – Area Slow Junior – Parco agricolo Agriland

Slow Junior laboratori per bambini sull’educazione alimentare

Clicca qui per prenotare la tua partecipazione gratuita: https://bit.ly/3nHxbuR

ore 17,00 – Casa di paglia – Parco agricolo Agriland

Slow Olive & Friends: nuovi orizzonti per l’Extravergine.

Intervengono: Stefano Asaro, referente Slow Olive Lazio; Luigi Pagliaro, referente Terra Madre Olive; Monia Achille, maestra cioccolatiera e pasticciera; Maurizio Pescari, giornalista e scrittore che presenterà il suo libro “L’olio e gli altri ingredienti della nostra vita”; Maria Laura Nespica, giudice sensoriale e valutatrice per le Dop Tuscia e Canino per la Camera di Commercio Rieti – Viterbo; Gaia Giannotti, Food marketing manager.

Al termine dell’incontro banchi d’assaggio con Extravergini della Tuscia presenti nella “Guida agli Extravergini 2021”.

Clicca qui per prenotare la tua partecipazione gratuita: https://bit.ly/3nHxbuR

ore 18,00 – Bistrot – Parco agricolo Agriland

Aperitivo slow a base di frutta e verdura

ore 18,00 – Vie del centro storico di Viterbo

“Transumar Mangiando e Transumanar”. Spettacolo itinerante e percorso guidato nel centro storico di Viterbo con tappe nelle botteghe del gusto, enoteche e ristoranti e incontri con i produttori, di e con Pietro Benedetti, narratore di comunità, Alessandro Calabrese all’organetto e i poeti a braccio Raduno in piazza S. Lorenzo e partenza alle ore 18.

1) Prima sosta: Via Cardinal La Fontaine c/o La Vecchia Viterbo e i suoi Sapori degustazione di Susianella viterbese Presìdio Slow Food, salame cotto viterbese e guanciamia di Salumificio Coccia Sesto
2) Seconda sosta: piazza del Gesù c/o Tredicigradi Slow Bar degustazione dei formaggi di capra del Caseificio Sensi
3) Terza sosta: piazza del Plebiscito c/o Buongusto Piadineria artigianale e Stuzzicheria degustazione piadina con conserve e verdure sott’olio di Sèmina di Fattorie Solidali-Alicenova
4) Quarta sosta: via Cavour c/o la bottega del gusto dell’azienda agricola Tartufi della Tuscia Cose di Macchia (Palazzo Brugiotti) degustazione dei suoi prodotti a base di tartufi
5) Quinta sosta: via Saffi c/o Happines Cafè degustazione di mieli d’acacia, millefiori e castagno dell’azienda agricola Apis di Gaia Garbarini Islas
6) Sesta sosta: piazza Delle Erbe c/o Gelateria Gelart, degustazione dei suoi gelati realizzati con prodotti tipici locali.

Related posts

Casapound, la Sindaca Raggi chiede lo sgombero dell’immobile di via Napoleone III

Redazione Ore 12

Convenzione Anci-Bpm per l’anticipo del Tfs al personale dei Comuni

Redazione Ore 12

Roma, Ama: incendiati 8 cassonetti

Redazione Ore 12