Economia e Lavoro

Cingolani e le riserve energetiche: “Siamo all’85%, il nostro obiettivo è il 90% entro ottobre. Siamo in agenda”

 

“Abbiamo riserve che sono arrivate all’85%, il nostro obiettivo è 90% a ottobre, quindi siamo in agenda”: lo ha detto a Sky TG24 Economia il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani parlando degli stoccaggi di gas. “Direi che siamo abbastanza in sicurezza energetica rispetto ad altri Paesi europei”. Cingolani ha sottolineato che la grande maggioranza degli Stati membri ha riconosciuto l’importanza del Price cap e “per la prima volta c’è un documento scritto che dà mandato alla Commissione di elaborare una proposta di Price cap: adesso la Commissione ha già contattato alcuni Stati membri, fra cui l’Italia, per convocare i gruppi tecnici ed elaborare la proposta”. Proposta che quindi, sostiene il ministro, “entro il 30 settembre deve essere pronta perché il 30 settembre è convocato un altro Consiglio europeo dell’Energia. Vediamo nei numeri quale sarà la proposta su cui lavoriamo anche noi”. In merito alla possibilità di mantenere il suo incarico con il prossimo governo, Cingolani ha chiarito: “Io non rimango, non intendo rimanere. Lascerò un documento breve con le priorità e una memoria che stabilisce quantitivamente dove siamo arrivati e quali sono i passaggi da non mancare”, ha aggiunto il ministro. Tra le cose da fare, il ministro ha segnalato, “il rigassificatore a inizio dell’anno perche’ se non trasformiamo in gas i 5 miliardi di metri cubi di gas liquido rischiamo di andare in emergenza gas pur avendone: sarebbe una beffa, avremmo il Ggnl e non sapremmo come trasformarlo”.

Related posts

Dazi: il riso asiatico invade l’Italia, +2400% arrivi

Redazione Ore 12

Fondo impresa al femminile, presentate 4.985 domande

Redazione Ore 12

Italia, speranze dall’Ue sul Pil 2021

Redazione Ore 12