Esteri

Clima, Johnson (Gb): “Sia per noi un monito la fine dell’impero romano”

 

“Non c’è assolutamente alcun dubbio che questa sia una realtà che dobbiamo affrontare”, ha detto Boris Johnson a proposito del cambiamento climatico ai giornalisti sull’aereo diretto a Roma dove parteciperà al G20. Johnson ha affermato in tal senso di aver fatto pressioni sul presidente cinese, Xi Jinping, sull’uso del carbone da parte del suo Paese”.  “Direi che l’umanità nel suo insieme è sotto di 5-1 all’intervallo”, ha detto il premier britannico. “Abbiamo molta strada da fare, ma possiamo farcela. Abbiamo la possibilità di tornare, ma ci vorrà un grande sforzo”, ha aggiunto. “Team World ha di fronte a un formidabile avversario nel cambiamento climatico”, ha detto ancora Johnson.
“Gli antichi monumenti di Roma – ha aggiunto – potrebbero essere visti come “un memento mori per noi”, a dimostrazione della rapidità con cui le civiltà possono declinare. “Si è visto con il declino e la caduta dell’impero romano, e temo di dire che è vero oggi che, a meno che non affrontiamo nel modo giusto il cambiamento climatico, potremmo vedere la nostra civiltà, anche il nostro mondo andare indietro”.

Related posts

Gaza, Israele non cessa il suo attacco, ancora morti tra i civili

Redazione Ore 12

Party a Downing Street, Johnson si scusa ma ci credono in pochi

Redazione Ore 12

La Corte Suprema degli Stati Uniti voterà per cancellare il diritto all’aborto

Redazione Ore 12