Economia e Lavoro

ConfimpreseItalia, debutto in grande per la nuova realtà veneta di Padova

 

È la prima uscita della neonata sede territoriale padovana  di Confimprese Italia-Padova ed è stato un debuttto di successo. Il direttivo è così composto:   Davide Scandaletti ( nominato presidente ),  tributarista L . 4/2013 e consulente aziendale da diversi lustri, Segretaria Provinciale Ceolin Claudia consulente previdenziale ed assistenziale in merito alle casse, vice Presidente Pretto Mascia Cinzia L . 4/2013 con specializzazione CAF, consigliere Fulvio Barion che ricopre anche l’incarico di vice presidente nazionale di Confimprese Italia e a chiudere il team Piazza Fabio già Presidente di una associazione di categoria minoritaria del territorio.  Il neo eletto presidente di Confimprese Italia Padova ha chiesto  al dottor Fulvio Barion di partecipare fornendo il suo contributo  di esperienza alla riuscita del progetto associativo padovano. Invito accettato, data l’opportunità di poter contribuire  alla ripartenza della nostra Italia.  La sua esperienza di  consulente aziendale con espresso indirizzo al credito operativo nelle micro piccole medie aziende nell’associazione  sarà a disposizione di Confimprese Italia Padova.

Questa la  premessa necessaria alla presentazione   ai blocchi di partenza  di Confimprese Italia- Padova.

Si è svolto  in una sala gremita ( nel rispetto delle norme vigenti) presso l’hotel Crown, a Padova il 21/04/2022  l’incontro organizzato da Confimprese Italia- Padova & Rovigo Polesine sul tema : Focus su Tunisia e Libia alla luce del momento  storico che si sta attraversando. Opportunità per dare un aiuto alle nostre aziende. Dopo l’apertura dei lavori  con la presentazione del presidente dottor Davide Scandaletti del  il team, dei partecipanti, ed aver illustrato i l’evento, è stata la volta del dottor Barion che in qualità di vice presidente nazionale di Confimprese Italia ha presentato all’assemblea l’associazione con i suoi 81.000 associati e quali sono iservizi che eroga ma soprattutto quale è la mission dell’associazione. Il dott. Barion ha successivaminte introdotto  la figura del dottor Sandro Fratini, eletto  nello scorso dicembre presidente della comunità  degli italiani all’estero: MAECI nonché presidente di Confimprese Italia- Tunisia. Il dottor  Fratini  è da  oltre 20 anni in Tunisia e attraverso  la società di servizi  collegata all’associazione, da sempre eroga i servizi  necessari ad integrare le attività nel territorio tunisino e libico, e creando le opportunità per tutta l’Africa, ed assiste agli imprenditori che sono già presenti nel territorio tunisino per tutti gli adempimenti e le necessità  necessari per confrontarsi e far funzionare l’attività economica nel paese . Sul palco si sono avvicendati vari interlocutori tra i quali l’avvocato del foro tunisino di Tripoli Aimen Gabala, il quale ha evidenziato in maniera sintetica quali sono i percorsi legali ai quali devono attenersi gli imprenditori  che intendono iniziare un percorso imprenditoriale  in quei luoghi. In questo momento come non mai per le piccole e medie aziende diventa fondamentale avere dei supporti in termini di conoscenza, assistenza ed accompagnamento  dell’impresa nei territori . Ieri avevamo la pandemia che ha devastato il sistema economico delle piccole micro e medie imprese, oggi abbiamo la guerra in Ucraina  come secondo fuoco   ma la più devastante  guerra per la piccola, micro e media impresa è il cambio di abitudini nella vita delle persone. I social, le vendite  attraverso i grandi groppi, le multinazionali. Confimprese Italia   vuole dare l’opportunità ed esempio, come sostenuto dal dottor Barion nell’ aiutare le piccole imprese  a comprendere quanto sia ormai  necessario che imparino a superare le diffidenze ed a fare rete. Questo  quanto espresso da Confimprese Italia  -Padova e Rovigo/Polesine,nell’evento del 21/04/2022. Si sono avvicendati  sul palco il dottor Guglielmo Destro  per l’Ancimp, che ha evidenziato l’opportunità delle aziende di avvalersi del consulente d’impresa e a seguire il rappresentante del network dei consulenti aziendali che ha evidenziato  l’importanza di uno strumento di analisi come la balanced score card. Durante l’evento è stato effettuato il collegamento con SIMEST spa  ed è stato dato l’annuncio  in diretta, della sottoscrizione dell’accordo tra la società della cassa depositi e prestiti SIMEST appunto che supporta l’internazionalizzazione e Confimprese Italia. Confimprese Italia potrà così fornire agli associati servizi che portinoad acquisire  agli associati operazioni di sostegno finanziario attraverso contributi a fondo perduto, tassi agevolati e investimenti  operati a mezzo  Equity.Per tutti coloro che vorranno aderire al programma, SIMEST diventerà socio di minoranza nell’impresa all’estero. Dagli operatori presenti, consulenti, commercialisti avvocati ed imprenditori è stata espressa la soddisfazione e la richiesta di approfondimenti per valutare l’esperienza della internazionalizzazione e per se stessi e per i clienti dei loro studi. Ampia soddisfazione è   stata espressa per la riuscita del convegno da parte del presidente di Confimprese Italia Padova  dottor Scandaletti e dal vicepresidente nazionale dottor Fulvio Barion. Il prossimo incontro con gli imprenditori e lo staff  di Confimprese Italia Tunisia è già programmato per Pesaro. A maggio.

Related posts

Moody’s rivede al rialzo le prospettive sul sistema bancario italiano

Redazione Ore 12

Mutui, tassi in crescita. Avanti del 4% i prestiti per le famiglie e le imprese. I numeri della Banca d’Italia

Redazione Ore 12

Lavoro, Mattioli (Confindustria Servizi HCFS): “Dati drammatici per occupazione femminile”

Redazione Ore 12