Roma Capitale

Coronavirus, disordini di Giugno a Roma: 9 misure

Nel corso della mattinata la Digos della Questura di Roma ha eseguito 9 misure cautelari decise dal gip di Roma. Sono esponenti delle tifoserie ultras italiane e militanti dei movimenti della destra radicale. I fatti oggetto del procedimento sono quelli avvenuti il 6 giugno scorso a Roma, al Circo Massimo, in occasione di una manifestazione indetta dai ‘Ragazzi d’Italia’ per protestare contro le misure restrittive varate dal Governo per contenere la diffusione dei contagi da Coronavirus.  Molte furono le violenze contro i giornalisti e le Forze dell’ordine – si ricorda – Il movimento ‘Ragazzi d’Italia’ che racchiude diverse anime del mondo ultras italiano e dei movimenti della destra radicale per la prima volta nella storia delle tifoserie in Italia venne chiamato a raccolta nella Capitale. Facendo riferimento a vari movimenti dell’estrema destra nazionale e ad esponenti delle curve provenienti da tutto il territorio nazionale tra cui Roma, Lazio, Napoli, Verona, Torino, Cesena, Milano, Brescia. 

Related posts

M5S non cambia idea, l’ex Premier Conte conferma la candidatura Raggi. Nel Pd in campo Gualtieri alle Primarie

Redazione Ore 12

Cambio ai vertici della Polizia Locale di Roma Capitale: gli auguri al nuovo Vice Comandante, Generale Paolo Gerometta

Redazione Ore 12

Raggi torna nelle periferie dove ha ipotecato lo scranno da Sindaco

Redazione Ore 12