Covid

Covid, meno malati nelle terapie intensive, ma ci sono più ricoveri

Il nuovo bollettino di Agenas sulla pandemia

In Italia, secondo l’Agenas, la percentuale di posti occupati da pazienti Covid nei reparti di area non critica sale al 30%. Il dato è cresciuto, nelle ultime 24 ore, in 8 Regioni: Calabria (al 43%), Friuli (34%), Lazio (29%), Marche (29%), PA Bolzano (20%), PA Trento (29%), Puglia (23%), Valle d’Aosta (con +5% torna al 57%). La percentuale cala invece in Molise e Umbria, ed è stabile nelle altre Regioni italiane. Intensive in calo in 6 Regioni. Ma andiamo a vedere nel dettaglio: Calabria (17%), Campania (12%), Marche (23%), Sardegna (13%), Toscana (23%) e Umbria (13%). E’ stabile in Basilicata (3%), Emilia Romagna (17%), Friuli Venezia Giulia (24%), Lazio (22%), Liguria (19%), Lombardia (15%), Molise (3%), Puglia (13%), PA Trento (23%), Sicilia (20%), Val d’Aosta (24%), Veneto (18%). Cresce solo in Abruzzo (al 20%), PA Bolzano (18%) e Piemonte (24%). Sette sono oltre la soglia del 20% (Friuli, Lazio, Marche, Trento, Toscana, Piemonte, Val d’Aosta).

aggiornamento pandemia Covid del 19 gennaio ore 16.47

 

Related posts

Variante Delta, follia nel lodigiano (Milano). 700 giovani ad un party illegale con casi di contagi

Redazione Ore 12

Green pass, Federconsumatori: “Cittadini in difficoltà nello scaricare il documento”

Redazione Ore 12

einfezioni da Covid, no vax e no booster sempre più a rischio. Il monitoraggio Iss

Redazione Ore 12