Roma Capitale

D’Amato (Regione Lazio): “la terza dose va anticipata”

La terza dose va anticipata “dopo cinque mesi e non sei” perché rispetto all’attuale situazione pandemica siamo in ritardo di un mese”. Lo dice l’assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato in un’intervista al Corriere della Sera.

“Spero che la mia proposta venga presa seriamente in considerazione. Anche Franco Locatelli si è espresso a favore. La Gran Bretagna lo sta già facendo e la Stiko, la commissione speciale tedesca sui vaccini, raccomanda la riduzione a 150 giorni. In questo modo recupereremo il mese perso”.

Related posts

Aree di crisi complessa del Lazio, in arrivo 28 milioni

Redazione Ore 12

Ladri arrestati dai Carabinieri in pieno centro a Roma nel corso dei controlli anti-assembramento

Redazione Ore 12

Braccialetto anti-stalker salva una donna a Settecamini. 37enne arrestato dai Carabinieri

Redazione Ore 12