Roma Capitale

Di Berardino (Regione Lazio): “Ok al piano fabbisogno personale”

“Approvato il Piano triennale del fabbisogno di personale della Giunta regionale del Lazio 2022-2024 nell’ambito del Piano integrato di attività e organizzazione (PIAO). L’obiettivo è quello di ottimizzare l’impiego delle risorse pubbliche disponibili nel rispetto dei tetti di spesa e perseguire obiettivi di performance organizzativa, efficienza, economicità e qualità dei servizi ai cittadini”. Così in una nota l’assessore al Personale della Regione Lazio, Claudio Di Berardino.  “Il piano individua le risorse finanziarie destinate alla sua attuazione prevedendo nel triennio oltre 25 milioni di euro: 68 unità di cat b; 187 unità di cat c, 153 di cat d; 50 qualifiche dirigenziali attraverso la modalità’ di reclutamento a selezione pubblica. Sia nel reclutamento nel settore del comparto sia in quello della dirigenza sono state previste procedure interne di progressione tra categorie.  I reclutamenti programmati per il 2022 complessivamente tra le varie categorie sono 142 ( cat c; cat d; dirigenti) . Inoltre sempre nel corrente anno si procede al reclutamento di ulteriori 635 unità di personale destinato ai centri per l’impiego. Fa parte del PIAO anche la disciplina del lavoro agile, una nuova modalità di organizzazione del lavoro, che introduce un approccio innovativo nella gestione del personale, basato sulla fiducia, sull’autonomia, sulla responsabilizzazione nell’ottica dell’innovazione e della sostenibilità economica, ambientale e sociale. La Regione Lazio ha ampiamente sperimentato il lavoro agile dal 2019 e consolidato questa modalità di lavoro nel corso dell’emergenza sanitaria. Oggi, con l’adozione del PIAO, si adotta una disciplina stabile e strutturata del lavoro agile”.

Related posts

Roma, Campidoglio: sostegno agli Impianti Sportivi Comunali in concessione, agli eventi e manifestazioni sportive

Redazione Ore 12

Week-end di Pasqua da incorniciare per i gelatai romani: incassati più di 4 mln di euro

Redazione Ore 12

Giorno della Memoria, l’Università la Sapienza ospiterà eventi dal 25 al 27 gennaio. Tra i protagonisti Liliana Segre e Sami Modiano

Redazione Ore 12