Cronaca

Dpi non conformi, maxi sequestro ad Alessandria

Il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute-Nas di Alessandria e i funzionari Adm (Agenzia Dogane) di Rivalta Scrivia (Al) hanno sequestrato una ingente partita di guanti monouso in nitrile e di mascherine chirurgiche. I prodotti importati, che riportavano il logotipo ‘CE’, risultavano privi di documentazione tecnica idonea a certificare la legittima apposizione della marcatura comunitaria di sicurezza.

La merce in arrivo presso il deposito doganale di Rivalta Scrivia era destinata ad essere importata nel territorio nazionale. I Dpi (Dispositivi Protezione Individuale) , oltre a non essere scortati da alcuna documentazione tecnica, risultavano in parte privi anche delle indicazioni di uso in lingua italiana, obbligatorie ai sensi di legge. 

I rilievi effettuati hanno portato al sequestro amministrativo di 400.000 paia di guanti in nitrile e 207.200 mascherine chirurgiche non conformi ai certificati di importazione, per un valore complessivo di 35.000 euro. La quotidiana collaborazione tra Adm e Arma dei Carabinieri impedisce l’immissione in commercio di materiale sanitario e di protezione individuale contraffatto non rispondente agli standard minimi di sicurezza previsti dalle vigenti disposizioni. Ne deriva una eccellente sinergia volta, oltre che alla condivisione delle informazioni reciprocamente in possesso, alla tutela esclusiva della salute dei cittadini.

AGC GreenCom

Related posts

Allarme della Dia: “La pandemia sta scatenando l’attenzione e gli appetiti delle mafie verso i settori sanitario e della green economy”. Cresce il welfare criminale

Redazione Ore 12

Brindisi: violenza sessuale su due 12enni, in manette sedicenne

Redazione Ore 12

Giallo a Firenze, studente 21enne precipita dal quarto piano e perde la vita

Redazione Ore 12