Covid

Fondazione Gimbe: “Torna a crescere del 43,2% la curva dei contagi del coronavuirus”

La curva dei contagi da coronavirus torna a salire nella settimana dal 20 al 26 ottobre. L’aumento, secondo il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe, rispetto alla precedente, un aumento del 43,2% dei nuovi casi (25.585 vs 17.870). “A livello nazionale – dichiara Nino Cartabellotta, presidente della fondazione Gimbe – dopo 7 settimane si registra un’inversione di tendenza dei nuovi casi settimanali che nell’ultima settimana aumentano del 43,2%, con una media mobile a 7 giorni che passa da 2.553 del 19 ottobre a 3.655 il 26 ottobre“. La crescita dei casi, che potrebbe essere in parte influenzata dall’aumento del 21,1% dei tamponi totali rispetto alla settimana precedente (2.604.550 vs 2.151.081), sicuramente consegue ad un aumento della circolazione virale per due ragioni: innanzitutto, per l’inversione di tendenza sui ricoveri in area medica, in secondo luogo perché a fronte di un rapporto positivi/tamponi antigenici in lieve calo, per l’enorme aumento del denominatore, si registra un incremento del rapporto positivi/tamponi molecolari (dal 2,4% del 19 ottobre al 3,5% del 26 ottobre). La Provincia di Trieste registra oltre 150 casi per 100.000 abitanti. Sono 33 le Province con un’incidenza uguale a 50 casi per 100.000 abitanti. Aumentano del 7,5% i ricoverati con sintomi da covid nell’ultima settimana. È quanto emerge dal monitoraggio della Fondazione Gimbe. Calano i ricoveri nelle intensive con -3,9%. “Sul fronte ospedaliero – afferma Renata Gili, responsabile Ricerca sui Servizi Sanitari della Fondazione Gimbe – si registra un incremento del 7,5% dei posti letto occupati dai pazienti Covid-19 in area medica e una riduzione del 3,9% di quelli in terapia intensiva”. A livello nazionale il tasso di occupazione rimane molto basso (5% in area medica e 4% in area critica) e nessuna Regione supera le soglie del 15% per l’area medica e del 10% per l’area critica (figura 6). “Si registra un lieve aumento degli ingressi giornalieri in terapia intensiva – spiega Marco Mosti, direttore operativo della fondazione Gimbe – con una media mobile a 7 giorni di 23 ingressi/die rispetto ai 20 della settimana precedente”.

Related posts

Vaccino, Casati (Asl Roma 2): “Accanto alle donne in gravidanza con ‘open day’ al Sant’Eugenio”

Redazione Ore 12

Vaccinazioni, fine settimana da record con un milione e 200mila somministrazioni

Redazione Ore 12

Tre dosi di vaccino Pfizer assicurano un’alta protezione dalla variante Omicron

Redazione Ore 12