Economia e Finanza

Franco (Economia): “Ripresa economica intensa. Incertezze per nuove ondate della pandemia”

”Ci sono incertezze sulle prospettive economiche, sappiamo che la ripresa in corso è intensa però sappiamo che resterà esposta a nuove ondate di pandemia”. Lo afferma il ministro dell’Economia, Daniele Franco, intervenendo alla presentazione del rapporto della Sace sull’export nel 2021. ”Se guardiamo al futuro la sfida più importante per la politica economica è quella di consolidare il processo di crescita. Sappiamo – ha aggiunto il ministro – che nello scorso quarto di secolo siamo cresciuti relativamente poco, meno degli altri paesi dell’area dell’euro, meno degli altri paesi dell’Unione europea, meno degli altri paesi sviluppati”, osserva il ministro. ”La sfida è quella di rafforzare il nostro processo di crescita e dal 2023-24-25 nella fase post pandemia avere dei tassi di crescita sistematicamente più elevati di quelli del passato’. ‘Il Piano nazionale di ripresa e resilienza, che ormai è entrato nella fase di attuazione, è un’importante leva per passare a un sentiero di crescita più elevata. Il piano ha proseguito il ministro – deve aiutarci ad adeguare il nostro Paese ai nuovi canoni climatici e tecnologici che caratterizzeranno la fase economica post covid dei prossimi anni”, sottolinea il ministro. ”L’andamento della campagna di vaccinazione nel nostro paese e negli altri è una componente essenziale del processo di ripresa. Il nostro paese – sottolinea – sta vivendo una fase di ripresa intensa che è sostenuta dall’economia internazionale, dalla riapertura delle attivita economiche e anche dalle misure di politica economica in Italia, in Europa e nel contesto internazionale. Il primo semestre si è chiuso molto bene – ha affermato il ministro Franco – : la crescita acquisita di pil per quest’anno, dopo i primi 6 mesi, è pari al 4,7%. Il terzo trimestre sta andando bene. La produzione industriale è tornata ai livelli precrisi. Sono dati importanti che testimoniano che stiamo recuperando la più forte caduta di prodotto che abbiamo avuto dal dopoguerra. Le esportazioni sono cruciali per la nostra economia. Si stima – ha detto – per quest’anno una crescita delle esportazioni sull’anno precedente dell’ordine dell’11% che è un miglioramento che ci fa tornare a recuperare ai livelli precrisi, a recuperare quanto perduto nel 2020”.

Related posts

C’è l’accordo tra Danieli, Leonardo e Saipem per la riconversione green dell’acciaio

Redazione Ore 12

Spunta la excess profit tax

Redazione Ore 12

La pandemia fa crescere la maturità digitale delle città italiane

Redazione Ore 12