Covid

Frontiere dell’Ue aperte ai cittadini americani se vaccinati

I viaggiatori provenienti dagli Usa potranno varcare i confini soltanto qualora “abbiano ricevuto le dosi di vaccino raccomandate e riconosciute” dall’Unione europea e “abbiano atteso 14 giorni” dall’inoculamento del siero. Il Consiglio Ue ha approvato le raccomandazioni proposte dalla Commissione, secondo cui ai “viaggiatori americani vaccinati” sarà consentito varcare i confini europei anche per ragioni non essenziali qualora “abbiano ricevuto le dosi di vaccino raccomandate e riconosciute” dall’Unione europea e “abbiano atteso 14 giorni” dall’inoculamento del siero per avere la certezza che “la loro immunità sia completa”. Così il portavoce della Commissione europea Adalbert Jahnz, in conferenza stampa.
Per quanto riguarda la reciprocità, Jahnz ha specificato che le raccomandazioni esortano “i singoli Stati membri” a considerare questo specifico tema “trattando singolarmente caso per caso”.
Sul riconoscimento del certificato di avvenuta vaccinazione, invece, “vi sono ancora delle questioni aperte” con gli Stati Uniti, ha concluso il portavoce.
aggiornamento Covid dell’8 giugno ore 16.00

Related posts

+++ Covid, Sileri: “Sempre stato contrario al CTS” +++

Redazione Ore 12

Completato il ciclo vaccinale per l’84, 5% della popolazione

Redazione Ore 12

Covid-19, per l’Ecdc in Italia aumentano le aree verdi. Solo la Calabria è rossa

Redazione Ore 12