Roma Capitale

Ida Benucci (Confimprese Roma Area Metropolitana): “Il rincaro di luce e gas non riguarda solo le famiglie. A Roma e nell’hinterland le piccole e medie imprese rischiano di collassare”

I rincari di luce e gas non riguardano solo le famiglie. Purtroppo andranno a gravare nelle prossime settimane sulla gestione delle piccole e medie imprese, che sono uniche nel panorama internazionale e che in Italia rappresentano, da sempre la spina dorsale dell’economia italiana. E’ quanto dichiara in una nota la Presidente di ConfimpreseItalia-Roma area metropolitana, Ida Benucci.  “Le Mpmi – continua Benucci -dovranno sicuramente ridimensionare le spese, purtroppo questo inciderà anche sul personale dipendente e saranno inevitabili anche i rincari delle produzioni con una maggiorazione dei prezzi, che in queste ore è stata già contabilizzata da Istat in una percentuale prossima al 4%. Alla luce di tutto questo è chiaro che le penalizzazioni saranno inevitabili sia per le imprese che per i lavoratori, che per le famiglie. Per tutte queste considerazioni ci sembra inevitabile chiedere al Governo, ed alle nostre amministrazioni locali provvedimenti e ristori immediati per garantire la sopravvivenza del nostro sistema Roma che già deve registrare una penalizzazione drammatica nei confronti del sistema dell’accoglienza e del turismo. Bene ha fatto l’Assessore al Turismo di Roma Capitale, a chiedere un Consiglio Comunale straordinario con la presenza dei ministri Garavaglia e Orlando. I numeri del Campidoglio sono drammatici con 350 alberghi chiusi, e tra questi molti che non torneranno a riaprire, va detto però che accanto a l dramma del sistema dell’accoglienza, da sempre un fiore all’occhiello della Capitale, ci sono decine, centinaia di attività che rischiano di collassare e parliamo di ristoranti, bar, piccole realtà dell’artigianato, che sono riuscite a restare in piedi fino ad ora e che ormai non possono più offrire garanzie ai loro collaboratori”. Nelle prossime settimane, ne purtroppo siamo certi, assisteremo ad una deriva drammatica quanto a licenziamenti e a mancati rinnovi dei contratti di lavoro. I tempi sono stretti e chi ha un ruolo istituzionale di governo nazionale o locale deve rispondere”

Related posts

Rifiuti nella Capitale, Ama si giustifica: “A Pasqua garantita pulizia e raccolta”

Redazione Ore 12

Zaki, manifesto con volto Patrick su facciata sede Giunta Lazio

Redazione Ore 12

Scuola, Campidoglio, garantita presenza per bambini con disabilità anche nei nidi capitolini

Redazione Ore 12