Roma Capitale

Il 10 luglio e la Repubblica Romana: Quanno er popolo diventò sovrano”

L’associazione culturale Controchiave presenta “La romana repubblica – quanno er popolo diventò sovrano”. L’appuntamento 10 luglio presso il Mausoleo Ossario garibaldino a Roma, per un evento in collaborazione con Roma capitale – Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina. Ingresso libero fino a esaurimento posti.
E’ la sera del 2 luglio 1849, mentre i francesi entrano da Porta del Popolo, al Campidoglio si vota la costituzione della Repubblica Romana. Siamo in un’osteria nel mezzo, in qualche vicolo ai lati di Via del Corso, rifugio di popolani, combattenti, rappresentanti di quella elité che sta elaborando la costituzione negli ultimi momenti di vita della Repubblica. Nelle osterie romane è uso il “duello di parola” – a chi rapisce meglio l’uditorio con il racconto, che spesso prende la forma della Storia. La Storia stavolta è qui ed ora, tra un destino di sconfitta e l’orgoglio di aver fatto qualcosa di importante, unico, inaspettato. E’ tempo di raccontare una Roma che per un attimo ha vissuto l’utopia di scrivere un’altra storia d’Italia, una storia che anticipava di cent’anni la nascita di un paese democratico, laico, basato sulla sovranità popolare. E’ la Repubblica Romana. Vissuta per soli cinque mesi, dal febbraio al luglio 1849. Un tempo sufficiente per far concentrare a Roma e su Roma tutte le speranze di riscatto nazionale, deluse dagli esiti dei moti dell’anno precedente. Quell’esperimento repubblicano fu stroncato dall’esercito francese accorso, insieme agli eserciti austriaco, spagnolo, napoletano, al richiamo del Papa Pio IX, fuggito a Gaeta dopo l’assassinio del suo primo ministro Pellegrino Rossi. Mentre le truppe francesi entrano in città, l’assemblea romana discute e vota la Costituzione, articolo per articolo, per rendere concreta, anche solo per un momento, la propria utopia. Quel testo, un secolo dopo, sarà la base per l’elaborazione della Costituzione italiana. In scena 7 attori e 5 musicisti per raccontare con musica e parole un pezzo della storia di Roma.

Related posts

Summit G20, non fly zone sulla capitale durante il vertice

Redazione Ore 12

Raggi si affaccia dal suo balcone in Campidoglio e saluta una scolaresca in gita che l’aveva chiamata in coro

Redazione Ore 12

Alitalia, appello di Di Berardino (Regione Lazio): “Le parti tornino al confronto”

Redazione Ore 12