Imprese e Sindacato

Il 6 luglio confermato lo sciopero generale del trasporto aereo

Confermato martedì 6 luglio lo sciopero generale di tutto il personale del trasporto aereo che si fermerà per l’intera giornata con presidi all’aeroporto di Fiumicino (Terminal T3 partenze dalle 11), di Linate (piano arrivi zona parcheggio Ncc dalle 10) e nei principali scali del Paese.
A proclamare la protesta unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo “a difesa dell’occupazione dei lavoratori di Alitalia e Air Italy, Blue Panorama, Air Dolomiti e Neos ma anche Norwegian e di Ernest in liquidazione e delle low cost EasyJet, Ryan Air/Malta Air, Wizz Air, Vueling e Volotea, di tutte le compagnie aeree straniere con base e addetti nel nostro paese, come ad esempio Emirates, delle società di gestioni aeroportuali, di handling e catering e di tutti gli stagionali e precari del settore”.

Related posts

I lavoratori della Whirpool manifesteranno a Roma il 22 luglio

Redazione Ore 12

Terzo Valico, completate le operazioni di scavo della galleria Serravalle (22km)

Redazione Ore 12

Palestre, in un anno persi quasi 9 miliardi. 16mila strutture rischiano la chiusura e 120mila addetti il posto di lavoro

Redazione Ore 12