Economia e Lavoro

Il Gruppo Salini dopo l’alta velocità negli Usa anche una via cruciale e strategica inAustralia

Dopo la maxi commessa negli Stati Uniti, Webuild conquista un altro super contratto dall’altra parte del mondo.
A pochi giorni dalla firma in Texas del contratto da 16 miliardi di dollari per il primo treno ad alta velocità degli Usa, l’offerta del gruppo guidato da Pietro Salini è stata selezionata come la migliore proposta per la costruzione del North East Link, un passaggio stradale strategico per la mobilità interna della città di Melbourne in Australia.
Si tratta di parte di un più ampio progetto dal valore complessivo di 15,9 miliardi di dollari australiani, circa 10 miliardi di euro.
Il progetto sarà finanziato in in parte dal governo federale australiano e in parte dal governo dello Stato di Victoria. Il North East Link Primary Package Ppp prevede la realizzazione di due tunnel gemelli a tre corsie che andranno a completare la rete autostradale di Melbourne.
Il progetto ha una forte valenza in termini di sostenibilità ambientale, e sarà utilizzato ogni giorno da 135.000 veicoli, riducendo l’impatto ambientale, la congestione del traffico nel nord-est, e riservando agli spostamenti locali le strade secondarie.
Al momento Webuild sta realizzando in Australia, nel New South Wales, il progetto Snowy 2.0, il più grande progetto idroelettrico del Paese, e a Perth (Western Australia) sta completando la costruzione del Forrestfield -Airport Link, la linea che collegherà le aree orientali della città con il cuore della città.
In Australia, l’annuncio dell’offerta selezionata è stato fatto da Jacinta Allan, Ministero dei Trasporti dello Stato di Victoria, e Paul Fletcher Mp, Ministro australiano delle Comunicazioni e delle Infrastrutture Urbane.
“Il North East Link – ha dichiarato il Ministro Paul Fletcher – è un progetto strategico che creerà migliaia di posti di lavoro locali, taglierà i tempi di viaggio tanto per le persone quanto per le merci, ridurrà il congestionamento rendendo anche più sicuri i movimenti tra il Nord e l’Est di Melbourne”.
A sottolineare l’importanza del progetto per il gruppo è invece il ceo Salini: “Siamo onorati di essere parte del consorzio selezionato come miglior offerente per il progetto di mobilità sostenibile del North East Link di Melbourne. E’ un grande risultato che corona il nostro impegno in un Paese in cui intendiamo radicarci nel lungo periodo”.
Secondo l’a.d. “questi risultati che il gruppo sta ottenendo in mercati strategici come Stati Uniti e Australia si sommano alle notizie positive che arrivano dall’Italia e soprattutto dal Sud”.

Related posts

Settore immobiliare in frenata, ma resta in terreno più che positivo

Redazione Ore 12

Fisco inarrestabile

Redazione Ore 12

Alternanza scuola-lavoro, saranno mappate tutte le aziende impegnate nei progetti

Redazione Ore 12