Roma Capitale

In piazza la protesta dei residenti di Fiumicino: “Vogliamo un parco, non una discarica”

“Vogliamo un parco, non una discarica: questo il messaggio gridato oggi alla manifestazione ‘Fiumicino non è una discarica’ tenutasi in via Monte Solarolo. Tante le persone che sono scese in strada, per esprimere la loro contrarietà al luogo in cui dovrà essere realizzato il nuovo centro di raccolta dei rifiuti di Isola Sacra, con cartelli e striscioni. Tra i partecipanti, il senatore De Vecchis, il presidente Mario Baccini, i rappresentanti del centro destra in Consiglio comunale e del territorio di Fiumicino, ViviAmo Fiumicino e il Comitato spontaneo di Isola Sacra. Così in una nota gli organizzatori”.

“Tale centro, infatti- scrivono- dovrebbe sorgere proprio su via Monte Solarolo angolo con via della Scafa, nel cuore di un quartiere densamente abitato: una zona dove i residenti da tempo chiedevano a gran voce la realizzazione di un parco in stile anglosassone. Cattivi odori, rumori molesti, materiali inquinanti, passaggio di pesanti mezzi di trasporto e problemi alla viabilità, quindi, al posto di un’area verde ed un punto di aggregazione fruibile da tutta la collettività”.

“Ci teniamo a ribadire che noi non diciamo ‘no’ al centro di raccolta dei rifiuti- spiegano gli organizzatori della manifestazione- Quello che chiediamo è che questa nuova isola ecologica non sorga all’interno di un centro abitato, ma in una posizione limitrofa, nel rispetto del benessere di tutta la cittadinanza. Ringraziamo tutti i presenti per essere scesi in strada al nostro fianco, per il bene di Isola Sacra”.

Related posts

Incendio TMB Malagrotta, trasferimento rifiuti indifferenziati presso altri stabilimenti AMA

Redazione Ore 12

L’Agenzia Dire a colloquio con il giuslavorista, Francesco rotondi che fa il punto sugli scenari che seguiranno la fine dello stato di emergenza     Smart working, ci s’interroga sulla tenuta della misura

Redazione Ore 12

Roma Capitale, firmato un accordo per la formazione digitale in aiuto delle persone più fragili

Redazione Ore 12