Covid

In Svizzera si sperimenta dal 10 gennaio il cerotto contro il  Covid

Un potenziale vaccino anti Covid-19 in forma di cerotto: lo sperimenterà la Svizzera a partire dal prossimo 10 gennaio presso l’università Unisanté di Losanna. A rendere nota la notizia sono stati i media elvetici, secondo cui il vaccino funziona sulla base di un principio differente rispetto a quelli attualmente in uso e non utilizza l’Rna messaggero.

Il capo della sperimentazione clinica, Alix Miauton, ha spiegato che “questo vaccino è complementare ad altri già esistenti, non intende sostituirli. La sua sperimentazione servirà a capire se sia sicuro e se sviluppi o meno gravi effetti collaterali”.

Questa nuova potenziale arma contro il coronavirus sarà testata su 26 volontari sani. Entro giugno sono attesi i primi risultati. Se gli studi clinici di fase 1, 2 e 3 saranno soddisfacenti, il vaccino definitivo sarà disponibile non prima del 2025.

Dire

aggiornamento pandemia Covid del 3 gennaio ore 18.13

Related posts

Bunetta insiste: Super Green Pass e restrizioni solo per i non vaccinati

Redazione Ore 12

Il colosso del web Booking sotto accusa in Italia per un’evasione fiscale da 150 milioni di euro

Redazione Ore 12

Ciccozzi (Campus Biomedico): “Con Omicron verso l’adattamento al virus”

Redazione Ore 12