Roma Capitale

Inaugurazione nella Scuola Zaveria Cassia di San Basilio del Parco dei Diritti Umani e della Legalità

Nove panchine colorate verranno dedicate ai principali diritti umani nel giardino della scuola “Zaveria Cassia” all’interno del quartiere di San Basilio, dove sono cresciute decine di generazioni di bambini e ragazzi del complesso territorio nella periferia est di Roma. L’Istituto comprensivo, fondato dalle Suore Sacramentine di Bergamo nel 1942 e negli ultimi anni gestito dalla cooperativa Kairos, accoglierà questa originale installazione artistica, che verrà inaugurata lunedì 23 maggio (via Corridonia 40, ore 11) alla presenza dell’assessore alle Politiche Sociali e alla Salute del Comune di Roma, Barbara Funari. L’evento si inserisce nell’ambito di un progetto educativo e sociale dedicato ai giovanni alunni e alle loro famiglie che spesso provengono da situazioni di difficoltà economica, sociale e soprattutto culturale. Le panchine saranno dedicate al diritto alla cittadinanza (ricordando la figura di Sandro Pertini), al rispetto delle donne e contro ogni violenza (Franca Rame), al diritto all’inclusione (Ezio Bosso), al diritto alla famiglia (Madre Teresa di Calcutta), al diritto alla pace (Nelson Mandela), al diritto al rispetto e alla libertà di pensiero (Peppino Impastato), al diritto all’istruzione (Malala Yousafza), al diritto alla giustizia (alcuni magistrati fra i quali Paolo Borsellino e Giovanni Falcone) e al diritto all’infanzia dedicata a tutti i bambini del mondo. Ogni panchina avrà un QRcode che consentirà di prendere visione dei lavori multimediali dedicati ai vari personaggi realizzati dai ragazzi dell’Istituto comprensivo. Nel pomeriggio, il Caffè Letterario dello “Zaveria Cassia” ospiterà alle ore 15:30 un incontro con Antonia Labonia, presidente nazionale del “Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia””, centro studi sui temi dell’educazione della prima infanzia. Tema dell’incontro, aperto a tutti genitori ed educatori dei bambini di 0-6 anni di età, saranno i diritti fondamentali dell’infanzia.

“L’iniziativa ha un valore educativo speciale”, sottolinea il dirigente scolastico Alessandro Capponi “proprio per il contesto che il quartiere di San Basilio propone. La nostra scuola da sempre vuole dare grande importanza alla formazione completa dei propri alunni, non solo scolastica ma anche umana e civile. La scelta di realizzare il Parco dei Diritti mira proprio ad infondere in loro il sentimento del rispetto dei diritti fondamentali e della cultura della legalità”. La cooperativa Kairos è specializzata in servizi per l’infanzia, attività scolastiche ed educative volte al contrasto del disagio e formazione in età adulta. I progetti della Kairos intendono educare le giovani generazioni utilizzando attività e metodologie che contribuiscano alla loro formazione. Attualmente, la cooperativa Kairos gestisce 43 sedi scolastiche in diverse regioni italiane, che ospitano in particolare un centro di formazione professionale, due istituti comprensivi paritari (fino alla scuola secondaria di primo grado), sette scuole dell’infanzia e quaranta asili nido, per un totale di oltre 1.400 iscritti.

 

 

 

 

 

Related posts

Willy, Mattia: “Regione Lazio al lavoro per dedica piazza in suo ricordo”

Redazione Ore 12

Piani di Zona, il Caso Cecchina Due all’esame del Consiglio regionale del Lazio

Redazione Ore 12

***Blitz contro la criminalità organizzata dei Carabinieri nella Capitale e nel Litorale Sud, almeno 65 arresti***

Redazione Ore 12