Cronaca

Istituti religiosi truffati in mezza Italia. Almeno 150 i raggiri e decine di indagati in una operazione dei Carabinieri

Decine di persone sono indagate tra Siracusa e Torino, con l’accusa di associazione per delinquere per oltre 150 truffe a istituti religiosi e case di riposo. Gli indagati, fingendosi impiegati di banca, contattavano gli istituti sostenendo che erano stati ad essi destinati fondi statali o di anonimi benefattori. L’erogazione del denaro, però, era subordinata al versamento di una somma a titolo di restituzione di eccedenze accreditate per errore. Agli istituti religiosi e alle case di riposo, sparse in tutta Italia, venivano chiesti dai mille ai 3mila euro, che finivano su conti correnti di complici. Con questo metodo i malfattori, stando a quanto accertato dai carabinieri, sono riusciti ad accumulare un illecito profitto stimato in 254mila euro.

Related posts

Truffa all’erario, sequestrati dalla Guardia di Finanza beni per 25 milioni di euro a 8 società siciliane

Redazione Ore 12

Muro Lucano (Pz): aggrediscono titolare e cliente di un bar, due persone colpite da “Daspo urbano”

Redazione Ore 12

Disastro in Puglia, elicottero di schianta con sette persone a bordo. Nessun sopravvissuto

Redazione Ore 12