Covid

  L’Aifa dice sì al nuovo vaccino Novavax

 

L’Aifa ha dato il via libera al nuovo vaccino anti-Covid Novavax, dopo l’approvazione dei giorni scorsi da parte dell’agenzia europea Ema. L’ok è valido per gli over 18 con un ciclo vaccinale primario di due dosi a distanza di tre settimane l’una dall’altra. Salgono così a cinque i vaccini approvati contro il coronavirus. I dati hanno evidenziato un’efficacia del 90% nel prevenire la malattia sintomatica anche negli individui sopra i 64 anni. La vaccinazione prevede un ciclo vaccinale primario di due dosi a distanza di tre settimane l’una dall’altra. Il profilo di sicurezza si è dimostrato positivo, con reazioni avverse prevalentemente di tipo locale. Patrizia Popoli, presidente della commissione tecnico-scientifica dell’agenzia del farmaco Aifa e direttore del centro di ricerca e valutazione dei farmaci dell’Iss, ha detto che il vaccino Novavax sarà disponibile in Italia “a partire da gennaio”. “Ha mostrato un’efficacia del 90% in diversi e ampi studi clinici, testato su 50mila volontari, 30mila dei quali hanno ricevuto il vaccino. È stato provato anche sugli anziani – ha spiegato Popoli in un’intervista al “Corriere della sera” -. L’efficacia si mantiene costante negli ultra 65enni. Nessun evento avverso preoccupante. Inoltre è molto maneggevole, da conservare in frigo e per diversi mesi”. Quest’ultimo elemento lo rende ideale per i Paesi dove è difficile mantenere la catena del freddo.

aggiornamento pandemia Covid del 23 dicembre ore 13.40

Related posts

In Italia a fine marzo 13 milioni di dosi di vaccini anti-Covid. 35mila medici di famiglia pronti a scendere in campo per le somministrazioni

Redazione Ore 12

Denuncia Irbn di Pomezia: “Bloccati dagli Usa 30 milioni di dosi AstraZeneca destinati a Ue ed Italia”

Redazione Ore 12

Conferma da MinSalute: “Booster ai guariti dopo 5 mesi”

Redazione Ore 12