Roma Capitale

Lazio Zona Rossa. Da lunedì 15 marzo nidi chiusi, scuole infanzia aperte per bambini con disabilità. Disattivate le ZTL

In linea con le misure di contenimento del contagio che si applicano in Zona Rossa e le disposizioni della Regione Lazio, a partire da questo lunedì e per la durata di 15 giorni con possibilità di proroga, saranno sospese le attività di tutti i nidi di Roma Capitale. Restano invece aperte le scuole dell’infanzia capitoline per i bambini con disabilità e con bisogni educativi speciali.

L’Amministrazione è pronta, parallelamente, ad attivare i servizi correlati all’attività in presenza che sarà svolta dalle scuole statali di ogni ordine e grado per l’infanzia e l’adolescenza con disabilità e con bisogni educativi speciali. 

All’interno delle circolari inviate in queste ore dall’Amministrazione Capitolina e pubblicate sul sito di Roma Capitale, è previsto che le educatrici e le insegnanti impiegate nei nidi e nelle scuole dell’infanzia capitoline riprendano i Legami Educativi a Distanza (LEAD), già sperimentati lo scorso anno durante il lockdown, mantenendo così il filo educativo con i bambini e le famiglie, fino alla ripresa delle attività in presenza per tutti. Proseguiranno inoltre le attività formative avviate, in quanto già previste in modalità a distanza, come anche le riunioni dei Gruppi Educativi e dei Collegi Docenti. 

Nella consapevolezza che, in questo periodo drammatico per tutti i cittadini, i bambini con disabilità sono tra quelli più a rischio, l’Amministrazione Capitolina ha confermato la possibilità di svolgere attività in presenza per i bambini con disabilità e con bisogni educativi speciali nelle scuole dell’infanzia capitoline, anche alla presenza degli operatori OEPA. 

A tal fine è garantito, fin dalla giornata di lunedì 15 marzo, per andare incontro alle esigenze delle famiglie, il regolare funzionamento dei servizi di ausiliariato, pulizie, ristorazione e assistenza al trasporto per gli alunni con disabilità iscritti alle scuole dell’infanzia capitoline che saranno aperte con il normale orario di funzionamento limitatamente alle sezioni che accolgono alunni con disabilità. 

I Municipi hanno ricevuto indicazione di avviare un censimento delle necessità delle famiglie dei bambini con disabilità, per circoscrivere nei prossimi giorni il perimetro dei servizi in base alle richieste presentate dalle famiglie. 

Parallelamente è stata data indicazione ai Municipi, in qualità di stazioni appaltanti del servizio svolto dagli operatori OEPA nei rispettivi territori di competenza, di informare gli enti affidatari di tali servizi della necessaria attività di coordinamento e raccordo da portare avanti anche con i singoli dirigenti degli Istituti comprensivi della città, al fine di organizzare l’attività in presenza degli alunni con disabilità che necessitano della professionalità dell’operatore OEPA.  In relazione alle scuole statali di ogni ordine e grado che avvieranno l’attività in presenza per alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, l’Amministrazione Capitolina garantirà i correlati servizi di ristorazione e trasporto a partire da mercoledì, su richiesta dei dirigenti scolastici a seguito della necessaria ricognizione del bisogno e delle esigenze rilevate.
Sempre da questo lunedì 15 marzo, inoltre, saranno disattivati fino al 6 aprile 2021 tutti i varchi delle Zone a traffico limitato del Centro storico, Tridente, Trastevere, Testaccio e San Lorenzo. La Sindaca di Roma Virginia Raggi ha firmato l’Ordinanza che prevede l’apertura dei varchi delle Ztl. Il provvedimento è stato adottato sulla base delle ultime misure governative che dispongono l’inserimento del Lazio in zona rossa.

Related posts

Vicini da incubo a Tor Tre Teste, dal 2016 vessavano e molestavano una famiglia. Due fratelli arrestati dai Carabinieri

Redazione Ore 12

Sifo: “Soddisfazione per l’avvio della fase anticorpi monoclonali. Cavaliere: “E’ la nuova arma farmaceutica contro Covid-19”

Redazione Ore 12

Bambino Gesù: al via la Notte Europea della Ricerca

Redazione Ore 12