Covid

L’Ema sulla terza dose di vaccino: “Decidono gli Stati membri”

Il richiamo del vaccino BioNTech/Pfizer fa parte della “applicazione delle strategie vaccinali nei Paesi Ue”, che “resta responsabilità delle autorità nazionali”. Lo ha detto oggi il responsabile della strategia vaccinale dell’Agenzia europea dei medicinali (Ema), Marco Cavaleri. Cavaleri ha dichiarato che la dose di richiamo “può essere presa in considerazione”, ma “al momento non è possibile formulare nessuna raccomandazione sui tempi e i soggetti a cui destinarla”. Il richiamo a distanza di sei mesi dalla seconda dose per la popolazione dai 18 ai 55 anni “è sicuro”.
Dire
aggiornamento Pandemia Covid del 6 ottobre 2021 ore 11.35

Related posts

Speranza: “I numeri migliorano ma tenere sempre alta l’attenzione”

Redazione Ore 12

Mascherine chirurgiche anti-Covid, si possono lavare fino a 10 volte

Redazione Ore 12

Crisanti: “Bene Ricciardi, l’agenda la detta il virus, non i politici o gli esperti”

Redazione Ore 12