Roma Capitale

Lemmetti (Bilancio): “Definire con Mef debito Roma entro 2021 per chiuderlo”

L’obiettivo della amministrazione Raggi è di chiudere la Gestione commissariale del debito di Roma “che si è trascinata dal 2008 a oggi”, arrivando a quantificare l’importo residuo da estinguere al 31 dicembre 2021. “Stiamo lavorando con il Mef per avere lo strumento legislativo che, dopo aver raggiunto questo obiettivo, ci indichi come”. Lo ha spiegato l’assessore al Bilancio della Giunta Raggi Gianno Lemmetti intervenuto in una seduta della commissione capitolina Trasparenza, presieduta dal consigliere Pd Marco Palumbo, dedicata al tema.  “E’ chiaro a noi, al Mef e anche al Governo – ha spiegato Lemmetti – che il primo obbligo è arrivare alla definizione del debito entro dicembre 2021, come vuole la legge. Se esso venisse correttamente identificato, poi ci vuole una norma di legge dello Stato che disciplini la chiusura e stabilisca come si procede dopo, per arrivare alla chiusura della gestione commissariale”. “C’è stato un rallentamento dei lavori con la crisi del Governo – ha sottolineato Lemmetti -. Siamo contenti sia stata confermata Castelli, per continuare insieme nel lavoro intrapreso e accelerare”. Il Mef, ha chiarito Lemmetti “non prenderà mai in considerazione proposte che tengano aperto il commissariamento. E’ chiaro che se, nella definizione complessiva del debito, avessimo bisogno di qualche mese rispetto alla data stabilita dalla legge del 31 dicembre 2021, ci sarebbe un po’ di tempo ma solo per arrivare a questo risultato, e non per lasciare la polvere sotto al tappeto e il commissariamento ancora in corso”.

Related posts

Malamovida e degrado i controlli dei Carabinieri portano a sanzioni e denunce

Redazione Ore 12

Cinema, Roma: il corto “Eco Sex” al Vertical Movie Festival

Redazione Ore 12

Torna domenica a Piazza San Pietro la benedizione dei Bambinelli

Redazione Ore 12